Ragazzo Americano con voglia di Speak!

Pubblicato il: nella categoria Cerco lavoro

Garrett è un ragazzo Americano nato a Boston e venuto in Italy nel 2005 senza un lavoro, senza una dimora e senza amici (almeno in Italia … negli USA spacca). Ha semplicemente fatto le valigie ed è partito. In più, appena arrivato aveva una conoscenza della lingua Italiana a dir poco not good e questa ha portato a tanti divertenti lost in translation.

Dopo aver trascorso i suoi primi anni nella food capital Bologna, ora sono quasi sette anni che rimpiange di aver mangiato tutte quelle tagliatelle al ragù mentre prova a infilarsi vistiti cool nella fashion capital Milano.

Durante questi setti anni passati alla scoperta della local culture e cercando di migliorare il suo italiano (a discapito di un sempre più maccheronico inglese), Garrett ha iniziato a notare che le sue osservazioni sulla cultura e sul costume Italiani non erano solo condivisi da tanta people, ma suscitavano anche delle grosse risate in compagnia mentre si sorseggiava un bel Campari Spritz (con decisamente not enough ice per gli standard Americani). Questo ha portato lui a creare il blog A Change of Underwear che è tutto sulla vita e le osservazioni di un Americano guy living in Italia.

Il blog, aperto nell’ottobre 2010, sta costantemente acquistando new followers e positive feedback, soprattutto tra la comunità degli espatriati che vivono in Italia. Il blog parla di diversi argomenti come lo stile di guida italiano, fashion, feste, cucina, storia, salute e le curiosità della lingua. Dalla crazy idea del colpo d’aria e della bontà fritta di Carnevale alla superstizione del corno e all’importanza della gestualità italiana, il blog è fun e informale con giusto un pizzico di cavolate.

Garrett ha anche avuto esperienze on air, lavorando per Radio Popolare durante il Mondiale 2010. Anche se non sa ‘na mazza di soccer, la sua partecipazione durante le varie trasmissioni era apprezzata dagli ascoltatori che hanno chiamato e scritto per dire “Ma dove avete trovato questo American guy? E’ out of zucca!” Lui ha anche parecchia esperienza di voice-acting e doppiaggio ed è veramente un maestro nel campo. Ascoltarlo dire cose come “Page 17. Exercise B. Listen and repeat” suscita certe emozioni che dovrebbero essere simili a quelle provate guardando Michelangelo dipingere la volta della Cappella Sistina.

Il suo sogno è avere un’opportunità che permetta Garrett to be Garrett, lavorando in radio o in TV. Lui dà il meglio quando è se stesso: un carismatico, divertente e comunicativo good guy con un accento pepato di Americanismi che scogliono i cuori.