Vuoi migliorare le tue performance radiofoniche? Pratica l'Air Check

Conduzione Radiofonica

Vuoi migliorare le tue performance radiofoniche? Pratica l'Air Check
Di fondamentale importanza per ogni speaker, di qualsiasi livello, è il riascolto delle proprie performance in diretta:il così detto Air Check!
Fondamentale per accorgersi dei propri errori e soprattutto per capire come cercare di evitarli. Sembrerà banale, non c'è miglior critico di noi stessi e riascoltando le nostre dirette ci rendiamo conto di molti difetti. Non si finisce mai di imparare, e il lavoro dello speaker non ha limiti in campo di apprendimento.

Tra gli errori più comuini di ogni speaker ci sono:

- Espressioni automatiche (ad esempio ripetere spesso la parola "insomma", "dunque", "cioè" ecc..)

- Pause inappropriate, che rallentano il ritmo del discorso o enfatizzano delle parole senza motivo

- Toni esagerati o poco congeniali. A volte parliamo di qualcosa di serio in maniera troppo allegra o di qualcosa di allegro ed energico come se stessimo leggendo un necrologio.

- Ritmo delle parole: avolte capita di parlare troppo velocemente o troppo lentamente rendendo l'ascolto incomprensibile o noioso.

Questi sono gli errori più comuni, riascoltandosi se ne scopriranno molti altri! L'Air Check aiuta a riconoscere i propri errori e a rimediare, perfezionando la propria tecnica di conduzione radiofonica. L'Air Check si può fare da soli - registrando una puntata del nostro programma - o meglio ancora, con un collega o con il direttore artistico per avere un orecchio esterno che "capti" le nostre imperfezioni.  Buona diretta...e buon Air Chek!

Approfondiamo l'argomento all'interno dell'ebook "Teorie e Tecniche di Conduzione Radiofonica"
Articolo a cura di Giorgio d'Ecclesia