E’ scomparso il fondatore di Radio Milano International Angelo Borra

Radio News

E’ scomparso il fondatore di Radio Milano International Angelo Borra

Tanta tristezza e cordoglio nel mondo della radio per l’improvvisa morte del fondatore di Radio Milano International, Angelo Borra, avvenuta ieri sera presso la sua abitazione in provincia di Pavia, all’eta’ di 77 anni, così come riportato da diverse testate giornalistiche e siti come  il portale “Spot  and web”. Svariate le attestazioni di stima e affetto espresse sui “ Social” da coloro che hanno avuto la possibilità di lavorare insieme al pioniere della radio privata inaugurata, insieme al fratello Rino,  nel 1975 con la storica e per molti intramontabile RMI.

“E’ difficile per me trovare le parole. Quando avevo 16 anni mi ha dato una possibilità  che e’ poi diventata il lavoro della mia vita. Per 30 anni ho vissuto al suo fianco un ‘avventura straordinaria e irripetibile. Troppe cose da ricordare. Troppi momenti  indimenticabili. Grazie di tutto  Angelo. Sei nel mio cuore. RIP”, questo il messaggio postato su Facebook da Gigio D’Ambrosio di RTL 102.5 dove si evince il forte legame dello speaker con  colui che e’ stato da modello per l’attuale sistema radiofonico privato.

“Non l’ho mai conosciuto di persona…ma e’ impossibile non essere tristi oggi” afferma Daniele Tognacca di R101.  Fabiana Sera di RTL ringraziando Angelo Borra per l’importante apporto e ingegno radiofonico, esprime vicinanza alla figlia e collega, a cui ovviamente ci uniamo anche noi di Radiosoeaker.it: “RTL  102.5, Radio Zeta L’Italiana e Radio Freccia si stringono attorno a Cristina, nostra collega, per la perdita del suo papà “.

Testimonianze che fanno riflettere sull’eccellente lavoro svolto da Angelo che ora da lassù continuerà a veder concretizzato quell’ideale radiofonico profuso con la stessa passione dei conduttori che,oggi, continuano a custodire i suoi insegnamenti nel loro cuore, in cui per tanti l’ “Angelo” della radio resterà presente per sempre.

Photo Credit: lastampa.it

Articolo a cura di Maurizio Schettino