Dopo Audiradio la rilevazione dei Dati di Ascolto sarà affidata a un duopolio?

Radio News

Dopo Audiradio la rilevazione dei Dati di Ascolto sarà affidata a un duopolio?

Che il mondo della radiofonia non riuscisse a trovare pace è un fatto assodato. Da quando Audiradio ha chiuso i battenti è successo davvero di tutto. Nonostante ci siano state varie proposte per trovare di comune accordo un metodo di rilevazione, non si è ancora arrivati ad una soluzione definitiva.Ma qual è la novità di questi giorni?

In seguito alla conferenza che c’è stata il 25 gennaio presso il Palazzo dei Giureconsulti a Milano, nel corso del quale IPSOS ha presentato MediaCell come strumento per l’audience radiofonico, si parla ora della possibilità di creare un duopolio. Perchè?

Come lo stesso Gian Menotti Conti, Director di Ipsos MediaCT, ha raccontato ai microfoni di Radiospeaker.it, hanno aderito a MediaCell: Rai, Mondadori (R101) e il Sole 24 Ore (Radio 24). Fin qui tutto ok, se non fosse che Radio Deejay, Radio Capital, M2o, RTL 102.5, RDS, Radio Italia, Radio Kiss Kiss, Radio 105, Radio Montecarlo e Virgin Radio abbiano aderito, invece, a Radiomonitor proposto da GfK Eurisko.

Sarebbero proprio questi due schieramenti a delineare il duopolio di cui ha parlato Nando Pagnoncelli, presidente di Ipsos, condizione che continuerà ad esserci finchè l’AGcom non interverrà, eliminando questi due schieramenti.

Come andrà a finire?E’ giusto che ci sia un duopolio in modo che ogni radio trovi il metodo di rilevazione in cui riconoscersi? O è meglio trovare una soluzione che accontenti tutte le emittenti?

Articolo a cura di Ilaria Frosi