Brasile: una Radio gestita da Prostitute

Curiosità Radiofoniche

Brasile: una Radio gestita da Prostitute

Un’importante e singolare iniziativa sta prendendo piede in Brasile, più precisamente nella città di Salvador de Bahia. A breve, infatti, nascerà una radio interamente gestita da prostitute. Tutto è nato dalla volontà del loro sindacato di dare voce alle tematiche sociali e alle problematiche che affliggono la categoria, dagli abusi alle malattie. E quale mezzo migliore della radio?

Per diffusione ed accessibilità, rappresenta sicuramente un eccellente veicolo di propaganda in grado di portare un gran numero di persone ad un’attenta riflessione, soprattutto in un Paese come il Brasile, dove la prostituzione è una realtà profondamente radicata, soprattutto nelle aree più povere. Come ha affermato il coordinatore del progetto, le trasmissioni toccheranno temi molto delicati, mirando a ridare dignità al mestiere più antico del mondo e a quelle donne che, nella maggior parte dei casi senza altra via d’uscita, sono costrette a prostituirsi.

Argomenti come la prevenzione dell’Aids, ad esempio, occuperanno un grande spazio all’interno del palinsesto dell’emittente. Il Governo brasiliano ha già dato il suo assenso, e il progetto partirà nella seconda metà dell’anno. Va sottolineato, inoltre, che nello stato di Minas Gerais (a sud di Salvador de Bahia) il sindacato locale ha istituito corsi di lingue straniere per le prostitute, in vista dei Mondiali di calcio del prossimo anno e delle Olimpiadi del 2016.

Insomma, il Brasile si dimostra attento e sensibile ai diritti delle prostitute, cercando, attraverso le organizzazioni sindacali, di limitare al massimo i disagi e di denunciare con forza le difficoltà che molte donne sono costrette ad affrontare.

Articolo a cura di Giuliano Antonini