Burli Newsroom System: un Software per le Redazioni Radio e Tv

Strumentazione Radiofonica

Burli Newsroom System: un Software per le Redazioni Radio e Tv

Parliamo oggi di Burli Software, che produce programmi per i giornalisti radiotelevisivi dal 1996. Il suo prodotto di punta è il sistema Burli Newsroom, spesso chiamato semplicemente "Burli", uno dei principali sistemi di broadcasting per la radio.

Per le redazioni giornalistiche Radio e Tv che vogliono ottimizzare e rendere più efficienti i propri processi produttivi, la soluzione migliore è sicuramente Burli Newsroom System. "L'uccellino" è un potente software per la gestione della redazione, concepito e realizzato con l'intento di coniugare la massima sicurezza e funzionalità con la semplicità di utilizzo; esso è stato creato ed è tuttora implementato da giornalisti radiotelevisivi, provenienti sia dalle maggiori reti internazionali che dalle stazioni private dei mercati più piccoli.

Il software è disegnato attorno ai redattori e non viceversa, infatti è dotato di tutti gli strumenti di cui una redazione necessita e mantiene il lavoro sempre semplice e fluido; è facile da imparare e da utilizzare, non ha finestre di troppo che si sovrappongono e non richiede particolare esperienza nell'uso del computer. Il funzionamento è basato sul trascinamento degli elementi testo e audio dove occorrono; con la stessa semplicità si possono catturare fax o messaggi e-mail e conservarli in un archivio, ottimizzando il lavoro all'interno della redazione giornalistica.

Burli integra al suo interno molte altre funzioni: un potente e veloce motore di ricerca che permette di trovare nell'archivio i testi elaborati o le notizie inviate dalle Agenzia di Stampa; un'utile agenda a disposizione dei redattori con i nomi, gli indirizzi e i recapiti di tutti i contatti; un sistema di messaggistica interna; il modulo on air appositamente disegnato per la messa in onda del giornale radio; un audio editor estremamente facile da utilizzare ma che consente anche elaborazioni audio più complesse (compresa una sessione multitraccia). Infine, un modulo che permette a chiunque in redazione di essere sempre informato sull'assegnazione dei compiti dei vari redattori così come disposti giornalmente dal responsabile di redazione.

Da segnalare anche la possibilità di assegnare un editor esterno (ad esempio Audition, Sony Sound Forge, Audacity ecc...) con il quale effettuare aggiustamenti di file audio che richiedano maggiore precisione e cura rispetto alle semplici opzioni integrate nel software (quali normalizzazione, fade in, fade out, copia, taglia e incolla!). Il sistema Burli Newsroom è uno strumento collaudato utilizzato da migliaia di giornalisti in una dozzina di lingue in Europa, Africa, Asia, Pacifico e nelle Americhe, sia in piccole realtà sia in alcune redazioni di radio tra le più frequentate e più ascoltate del mondo.

Da evidenziare la notizia datata 30 marzo 2011, nella quale Burli sancisce la sua partnership con Axia Livewire, un sistema nato per trasportare l'audio direttamente su reti IP; Livewire è l'IP-Audio standard di rete sviluppato da Axia, che utilizza standard Ethernet per consentire il routing e condividere facilmente l'audio in tutto l'impianto di trasmissione. Integrando i due sistemi si è dunque eliminata la necessità di utilizzare dispendiose schede audio andando ad inserire lo stesso direttamente in rete attraverso la scheda Ethernet; in pratica una volta installato il driver, esso viene caricato sui pc come qualsiasi altra scheda audio standard e funziona con qualsiasi software per il trattamento del suono.

Articolo a cura di Simone Serpone