Catteland - Radio Deejay

Programmi & Radio Shows

Catteland - Radio Deejay

So che abbiamo parlato spesso di questa emittente, dei suoi programmi e delle sue iniziative, ma non possiamo non concentrarci su quella che, secondo me, è la novità più importante nel panorama radiofonico italiano per questo 2013: il passaggio di Alessandro Cattelan da Radio 105 a Radio Deejay. Dopo tante indiscrezioni, ipotesi e infine conferme (la campagna estiva di Radio Deejay che preannunciava l'arrivo di un "Mister X", Radio Deejay partner ufficiale della sesta edizione di X-Factor e la replica di "Ciao belli" tutti i giorni alle 20 erano indizi rilevanti in questo senso) finalmente è arrivato il giorno dell'esordio per Alessandro Cattelan ai microfoni dell'emittente di Via Massena.

Da lunedì 7 gennaio 2013, il programma si chiama "Catteland", in onda dal lunedì al venerdì dalle 12 alle 13 (con relativo spostamento di Vic e di "The network" nella vecchia fascia serale di "Vikipedia" delle 20) e, riprendendo una frase usata dagli stessi protagonisti, si tratterà di un'ora di chiacchiere e cazzeggio con gli ascoltatori. La presentazione del programma viene accompagnata dalla frase "Venghino 'siòri venghino, il parco a tema Catteland è aperto!" e l'obiettivo è chiaro, trascorrere un'ora leggera in compagnia degli ascoltatori parlando del più e del meno, una formula tanto cara e vincente per il conduttore-speaker di Tortona.

La squadra che accompagna Alessandro Cattelan in questo nuovo programma vede Dj Aladyn (regista di Tropical Pizza) in regia e Chiara Carse in redazione, che cambia programma ma non fascia oraria (visto che prima curava la redazione di "The Network" sempre dalle 12 alle 13), guidando e sostenendo da buona sorella maggiore il nuovo acquisto nell'inserimento all'interno della programmazione di Deejay.

Già dalla mattina del 7 gennaio Federico e Marisa prima e Linus e Nicola poi creano una sorta di ponte con l'inizio di Catteland, augurando l'in bocca al lupo al nuovo arrivato e approfittando di lui per una brevissima intervista pochi minuti prima della diretta a Deejay Chiama Italia. Poi pubblicità, sigla iniziale e via, comincia la nuova avventura: disannuncio dei dischi del Deejay Story e lancio del break pubblicitario, semplice, chiaro, conciso, in pieno stile Cattelan.

Al rientro l'intervento di apertura, che a parte una piccola défaillance sul numero degli sms, procede liscio e molto convincente. Per i più curiosi ecco il video del primo intervento.

Da lì in poi diventa tutto più facile e ovviamente anche nelle puntate successive si sente chiaramente la differenza, Alessandro si trova sempre più a suo agio, comincia a "carburare" e a prendere i ritmi giusti.

Unico piccolo appunto: il programma non è molto diverso da quello che già conduceva con successo a Radio 105, "105 all'una", ma sono convinto che sia la tipologia di format più adatta al Cattelan-radiofonico, per mettere in risalto le sue doti e soprattutto una capacità che personalmente gli invidio enormemente, saper saltare da un argomento all'altro, anche completamente diversi tra loro, mantenendo sempre un filo logico e una struttura del programma ben definita e sapendo sempre cosa dire.

Spesso infatti risulta molto difficile saper dialogare con un ascoltatore al telefono su una tematica che non si conosce alla perfezione o su cui non si è molto informati, mentre Alessandro riesce sempre a inserire qualche situazione o parere personale e commenti o domande che arricchiscono la conversazione e l'intervento, mostrando sempre un grande interesse nei confronti di chi sta parlando e una cultura di buonissimo livello.

I più puntigliosi potrebbero segnalare che viene informato prima di andare in onda sull'argomento della telefonata e sull'ascoltatore che sarà in diretta, ma poi la telefonica si sviluppa in modo imprevedibile e bisogna essere in grado di dire sempre qualcosa e mantenere comunque alta l'attenzione, Cattelan è bravissimo in questo. Sicuramente viene anche aiutato dalla fascia oraria della messa in onda, che predilige programmi di questo tipo e da una grande sicurezza nei propri mezzi derivante da un periodo lavorativo molto positivo.

Questo è il suo momento, si sa, ma Alessandro sta riuscendo ad affermarsi e a conquistare il suo spazio sempre con grande eleganza e professionalità, riuscendo a convincere dovunque vada e qualsiasi cosa faccia. Diciamo che, dopo le prime puntate, fossimo seduti ad un tavolo da giuria che tanto conoscete "Alessandro Cattelan, per me è un SI!". E voi cosa ne pensate? Promosso, bocciato o rimandato?

Come sempre, tutti i link per seguire il programma:

www.deejay.it/
twitter.com/DeejayCatteland
facebook.com/CattelandRadioDeejay.

Articolo a cura di Nicola Zaltieri