Cento voci dall’Italia: documentari e inchieste di Radio Rai

Libri sulla Radio

Cento voci dall’Italia: documentari e inchieste di Radio Rai

La radio che oggi abbiamo ereditato col marchio Rai ha accompagnato la storia dell’Italia unita per più di 85 anni, ha testimoniato questa storia, l’ha raccontata, a volte da protagonista, soprattutto quando non c’erano altri media ad occuparsi di questa narrazione. Quando oggi si parla di “documentario” si tende ad accostare il termine alla parola “immagine”, dunque si pensa a documentari visti in tv o al cinema, dimenticando che, in realtà, il nostro Paese vanta una tradizione documentaristica non indifferente, fatta, però, non solo di immagini, bensì di suoni, rumori, parole, musiche, effetti sonori.

I radio documentari si configurano come fonti preziose per la comprensione e la conservazione nel tempo dell’immaginario collettivo, dei miti degli italiani, dei loro sogni, della loro crescita, proprio perché il medium ha saputo fare fatto da collante, ha unito il centro e la periferia, ha parlato a tutti e da tutti si è fatta capire: ha informato, ha intrattenuto, ha educato, ha affascinato.

Il genere del documentario radiofonico esiste quasi soltanto a Radio Rai che, nel corso degli anni e in linea con la sua missione di servizio pubblico, ne ha fatto, in alcuni periodi soprattutto, uno dei suoi prodotti di punta.

In occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia la Rai Radiotelevisione Italiana ha realizzato una raccolta dei 100 documentari che hanno fatto la storia della radio, provenienti da tre archivi (Nastroteca Rai, Catalogo Multimediale di Rai Teche, Prix Italia), realizzati da 93 autori e divisi in 7 sezioni:

  • La radio parla della radio

  • Luoghi spazi orizzonti

  • Italiane italiani

  • “Italie” fuori d’Italia

  • Sport

  • Laboratorio

I temi trattati sono diversi, così come diversi sono gli stili e i linguaggi radiofonici adoperati,specchio dei cambiamenti del Paese, dove si intrecciano costume, società e politica e dove emerge un’ampia area geografica e storico-culturale del Paese, attraversato da Nord e Sud nei suoi drammi e nelle sue gioie. È un inventario che evidenzia, seppur in modo ovviamente non esaustivo, visto l’ampio arco di tempo che vuole raccontare, tutte le “questioni” grandi e piccole della seconda metà del Novecento e dei primi decenni del XXI secolo.

Vi ritroviamo audio documentari che hanno fatto la storia del genere, da “San Gennaro chiude un occhio” di Aldo Salvo all’indimenticabile “Clausura” di Sergio Zavoli, rispettivamente del 1953 e 1957. E ancora i documentari stereofonici, le sperimentazioni di Camilleri, Berio ed Eco, Maria Pia Moretti, fino alle produzioni più recenti di una generazione di audio documentaristi che ha saputo dare nuova linfa ad un genere di cui si sa poco, come Lisa Ginzburg e Lorenzo Pavolini.

Scheda Libro

Titolo: Cento vodi dall’Italia. I documentari e le inchieste di Radio Rai (1944-2011)
Autore: Paolo Morawski – Rafaele Vincenti
Editore: Rai Eri
Anno di pubblicazione: 2012
Pagine: 158 + CD-ROM

Articolo a cura di Giusy Dente