Chiara Papanicolaou è la Nuova Speaker di RDS!

Interviste

Chiara Papanicolaou è la Nuova Speaker di RDS!

Radiospeaker.it incontra la nuova voce di Radio Dimensione Suono: Chiara Papanicolaou. Con brillante simpatia, Chiara ci racconta il suo excursus radiofonico, a suo dire atipico, rispetto al classico percorso che compie uno speaker prima di approdare ad un’emittente importante.

Reduce dalla prima diretta su RDS, Chiara esprime l’emozione ed anche quell’iniziale senso d’“inconsapevolezza”, frutto di un tempestivo ed importante passaggio radiofonico. Spontaneità, naturalezza e tanti altri sono i consigli che, nel corso dell’intervista, vengono rivolti a coloro che sognano di trasmettere in radio di successo.

Un avvicinamento alla radio che è successivo ad una formazione legata ad un altro ambito della comunicazione, che le ha permesso di lavorare sulla propria voce a vantaggio anche della conduzione radiofonica. Quale? Scopritelo nella nostra intervista!

La prima cosa che hai pensato, dopo il tuo ufficiale reclutamento ad RDS?
Dopo aver ricevuto la telefonata da RDS, pensai che avessero sbagliato a comporre il numero. Questo è stato il mio primo pensiero.

Raccontaci della tua carriera da speaker…
La mia esperienza radiofonica è un po’ atipica. In realtà ho una formazione da attrice, successivamente ho cominciato a lavorare come doppiatrice e poi ho assunto il ruolo di speaker per la realizzazione di spot radiofonici,intanto maturava in me la curiosità, l’istinto, di passare dietro al microfono ai fini di un lavoro legato prettamente alla conduzione radiofonica.

Come definiresti la tua personalità radiofonica?
Direi inconsapevole. Sinceramente non saprei; gli ascoltatori, in genere, mi definiscono spontanea e naturale. Ma di sicuro posso dirti che quando mi riascolto si “arricciano” le dita dei piedi, perché non mi piaccio per niente.

Ascolta qui l'audio dell' intervista a Chiara Papanicolaou, Speaker di RDS: 


Quale consiglio senti di voler rivolgere a coloro che sognano di trasmettere in un emittente importante?
Avendo, come dicevo, una formazione da attrice, ho una grande passione per lo studio sulla voce; quindi credo che sia utile lavorare in tal senso, soprattutto per le prime esperienze in radio. Facendo radio da soli 2 anni, penso che questo mestiere lo si apprende “rubando” , con estrema umiltà, consigli o suggerimenti che possono arrivare dalle varie figure professionali di un’emittente.

Secondo te, da parte degli editori radiofonici c’è una chiusura rispetto all’inserimento di nuove “voci” ?
Per quel che mi riguarda, no. Probabilmente ho avuto quel pizzico di fortuna che indubbiamente ci vuole sempre. Se da un lato godo di una giovane esperienza radiofonica,dall’altro c’è stato un direttore artistico che ha deciso di puntare su di me, dapprima con l’importante inserimento a Dimensione Suono Due e allo stesso modo ad RDS.

Cosa ne pensi di Radiospeaker.it?
Mi sembra un’ottima possibilità per coloro, professionisti e non, che vogliono essere aggiornati sul mondo della radiofonia. Inoltre vi sono utili consigli per gli aspiranti speaker che intendono avvicinarsi a questo mestiere.

Intervista a cura di Maurizio Schettino