Cuffie d'Oro 2016 torna a Trieste

Radio News

Cuffie d'Oro 2016 torna a Trieste

Cuffie d’Oro è la manifestazione, ideata da Charlie Gnocchi e Fabio Carini nel 2011 che assegna ogni anno i premi per le radio: una sorta di Oscar della radiofonia italiana insomma.

Come appreso dal sito di Cuffie d'Oro, l’evento torna a Trieste (nel 2014 il Politeama Rossetti aveva fatto registrare il tutto esaurito) ricordando che l’anno scorso si è eccezionalmente tenuto a Milano, scelta di prestigio (vista la presenza di Expo) ma anche "obbligata dalla mancata risposta di istituzioni e sponsor locali", come hanno spiegato i due ideatori.

La rassegna, insomma, era stata “abbandonata” dal Comune e dalla Regione, ma quest’anno, complice il cambio di amministrazione, Cuffie d’Oro tornerà nella sua città, grazie all’impegno del neo sindaco Roberto Dipiazza, definito "determinante nella scelta di riportare Cuffie d’Oro nel capoluogo giuliano", come dichiarato dallo stesso Carini.

Cuffie d’Oro è diventato nel corso degli anni un punto di riferimento, un evento di prestigio, a cui hanno preso parte Fiorello, Linus, Marco Mazzoli, Platinette, Max Giusti, Giuseppe Cruciani, Enrico Mentana, solo per citarne alcuni.

E altri importanti esponenti della musica, del giornalismo, della cultura e della radiofonia italiana saranno a Trieste anche quest’anno: l’anno scorso tra i giudici spiccavano, tra gli altri, i nomi di Paolo Giordano (Il Giornale), Gianni Poglio (Panorama), Andrea Di Quarto (Tv Sorrisi e Canzoni), Giorgio d’Ecclesia (Radiospeaker.it).

Siamo in attesa di conoscere la data ufficiale (orientativamente tra la prima e la seconda metà di ottobre) e grande curiosità c’è in merito ai membri della giuria, ovviamente ai vincitori, ma anche alle novità.

E appunto, tra le novità dell’edizione 2016 è già stato annunciato uno spazio per le radio locali e interregionali italiane, che potranno candidarsi per aspirare alla conquista di una delle Cuffie d’Oro; si sta valutando anche la possibilità di un’iniziativa da affiancare allo show principale, che possa dare visibilità a giovani band emergenti.

Articolo a cura di Giusy Dente