Direttore: La regia per web radio innovative

Strumentazione Radiofonica

Direttore: La regia per web radio innovative

Presentiamo una regia radiofonica multifunzione che permette di automatizzare radio su Internet ma anche radio in FM, il suo nome è dirEttore, dal nome del suo creatore, Ettore. Il progetto DirEttore non è commerciale ma donationWare, si tratta di un progetto subordinato ad una donazione minima per l’utilizzo delle versioni di questo software con maggiori funzionalità. L’indirizzo di riferimento per il software è www.mixtime.com. Sarà sufficiente andare nella sezione download, scaricare il software ed installarlo. Dopo l’installazione il software comincerà a suonare una playlist di prova. Il software ha diverse opzioni settabili: Configurazione, PlayList, Rotation, Cue Points ed Instant Players.

CONFIGURAZIONE - Entriamo nel clou della regia Direttore Free. Consideriamo in primis le configurazioni della regia, che troverete cliccando su Edit nel menù in alto a sinistra, quindi su Configuration. Si aprirà una schermata con quattro Tab: GeneralTrack defaultRotation View. Il tab General ci consente di settare le impostazioni basilari. Il secondo tab, Track Defaults, permette di settare le opzioni per il fading, che sono cinque più la custom.  Il terzo tab si chiama Rotation, permette di decidere l’andamento della rotazione dei brani. Il quarto tab si chiama View e consente di inserire nella visualizzazione playlist/rotation i vari pulsanti selezionati, che si possono rimuovere senza troppi problemi.

PLAYLIST - In questa schermata possiamo creare, salvare e modificare una playlist, in modo molto intuitivo. A sinistra, si vede  l’elenco delle directory disponibili sul computer, mentre a destra, troviamo un elenco di files, che si può completare. In basso, i bottoni permettono di inserire un brano selezionato in una playlist, ma anche di rimuovere un brano o tutta la playlist, o di caricare o salvarne una. L’ok conferma le operazioni. Una volta creata la playlist, per utilizzarla potete cliccare sul pulsante in figura.

ROTATION – Nella schermata vedremo due categorie, Jingles e Music, che sono le categorie di default. Possiamo aggiungerne una cliccando sul pulsante ADD NEW, oppure cancellarne una cliccando su DELETE. Cliccando su una categoria e quindi su EDIT, si può modificare il percorso o il nome della categoria già esistente. Non si può modificare il nome delle categorie Jingles e Music, ma si possono rimuovere. In basso a destra, si può poi creare la rotazione vera e propria. Di default c’è una sequenza prestabilita, ma si può crearne una cliccando su DELETE ALL ELEMENTS e cominciare ad inserire elementi secondo l’ordine che più si preferisce. Possiamo quindi salvare o caricare una playlist.

CUE POINTS – dirEttore permette una efficiente e facile gestione dei “cue points”, che sono dei punti di taglio dei brani in cui lo speaker può effettuare gli ingressi parlati, o dai quali la radio può identificare il ritornello, l’outro o l’intro. Avere dei segnali in questi punti ed evidenziarli in ciascun brano, consente di indicare facilmente allo speaker, se  e quando, deve fare un intervento parlato. In DirEttore i cue point sono settabili a runtime e per farlo potete cliccare sul menù edit, quindi su CUE POINTS. Cliccando su play e quindi sui vari pulsanti SET e GET, si possono settare i punti di Inizio del file, di intro e di mix. E' possibile anche riprenderli se avete sforato. Inoltre, ci sono i pulsanti di TRIM, che consentono di fare delle modifiche precise (al decimo di secondo) al tempo dei vari cue point per adattarli meglio. Una volta scelti i vari punti, che ovviamente vanno settati file per file, avendo cura di fare le cose bene (è la parte più noiosa del lavoro di un regista radiofonico serio), avviene il salvataggio, cliccando su save cuepoints. Una volta salvato il file, scopriremo che dirEttore come modalità di memorizzazione dei cue point, altro non fa che modificare il nome del file.

INSTANT PLAYERS - I player istantanei sono dei file audio di supporto, normalmente di breve durata, che possono essere fatti suonare dalla regia in qualsiasi momento della trasmissione, in modo che si sovrappongano al brano trasmesso in un particolare momento o alla voce dello speaker. Servono per effetti, come dei rumori in un programma comico, ma anche per inserire un intervento parlato tramitein modo semplice, veloce ed improvviso. Ci sono vari modi di usare file vocali inseriti al livello più alto di priorità di trasmissione. In DirEttore per configurare questi player istantanei, basta premere la lettera I.

Articolo a cura di Fabrizio Mondo
www.fabriziomondo.com