Dizione Perfetta o Personalità in Radio?

Curiosità Radiofoniche

Dizione Perfetta o Personalità in Radio?

Nella formulazione di un discorso, il corretto utilizzo del lessico e della sintassi, è espressione di una personalità in grado di conversare con chiarezza, professionalità ed in maniera incisiva, yutte caratteristiche indispensabili per stimolare e catturare l'attenzione di coloro che ascoltano.

Trasponendo questo concetto all’ambito strettamente radiofonico, uno degli elementi di valutazione, maggiormente considerato da un direttore artistico nella scelta di uno speaker, riguarda la corretta pronuncia delle parole. Insomma, una sufficiente cura della propria dizione risulterebbe utile ed indispensabile ai fini di un’eventuale candidatura presso un emittente radiofonica. Ma anche in questo caso vi sono delle eccezioni.

Capita spesso infatti, di ascoltare speaker che, in diretta, emulano il dialetto d’origine dell’ascoltatore in collegamento telefonico, trasformando questo momento di interazione in un gioco divertente per entrambe. Potremmo dire, in questo contesto, che un utilizzo moderato del dialetto, in linea con la pronuncia “territoriale” dell’utente, tende ad abbattere il classico imbarazzo iniziale dell’ascoltatore e permette di creare un rapporto di complicità e d’amicizia.

In altri casi, può verificarsi che l’uso del dialetto sia strettamente legato alla creazione di “personaggi” radiofonici che fanno del proprio linguaggio un' arma vincente in grado di catturare l’attenzione anche dell’ascoltatore più distratto. Un legame con la propria terra che diventa, in fase di conduzione, strumento di intrattenimento, condito da battute divertenti e stuzzicanti. Una sorta di “show” radiofonico in cui da un lato vi è la parte “seria”, costituita dalla presenza dello speaker con la voce “pulita”, dall’altro l’immagine del “mattatore”, che con il suo accento romano piuttosto che fiorentino, contribuisce a dare colore a tutta la conduzione.

A tal proposito, è possibile riscontrare nella programmazione di un' emittente, la presenza di comici che, dopo probabili apparizioni avvenute nel “piccolo schermo”, assumono il ruolo di “spalla” all’interno di un format radiofonico, dove i loro interventi parodistici fanno da contorno alla classica conduzione dello speaker principale. Questo accade, anche in relazione ad un interesse legato agli ascolti che potenzialmente potrebbero aumentare con l’inserimento di figure provenienti dalla tv.

Da ultimo, vi sono casi in cui la scelta di un direttore artistico ricade su una personalità vocale riconoscibile e quindi priva di una dizione perfetta. Anche gli stessi editori radiofonici talvolta preferiscono avvalersi della professionalità di uno staff variegato, che non presenti uno stile di conduzione uniforme, ma identificabile.

Secondo voi, conta di più la personalità in radio o una dizione perfetta?

INFO CORSI DI DIZIONE A RADIOSPEAKER.IT:

Docente di Roma: Alessandra Jandolo - Docente di Dizione e fonetica.  Dopo la Maturità Classica e il Diploma di Laurea presso l’Accademia di Costume e Moda, ha studiato Recitazione con Enzo Garinei, diventandone anche l'Assistente. Ha lavorato come Speaker per Radio Globo e per l’Agenzia di Stampa Radiofonica AREA. Negli anni ha alternato diverse attività professionali fra Teatro, Televisione, Doppiaggio e Radio, senza trascurare l’Insegnamento di Dizione e Recitazione.

Docente di Milano: Aglaia Zannetti - Docente di Dizione e Fonetica. Attrice teatrale, speaker e doppiatrice pubblicitaria, insegnante di teatro, inizia la sua formazione artistica all’età di 9 anni entrando a far parte del Coro delle Voci Bianche del Teatro alla Scala di Milano. Si diploma nel '98 presso la Scuola Internazionale di Teatro per poi specializzarsi in Commedia dell’Arte, frequentando anche il Teatro a L’Avogaria di Venezia. Negli anni lavora con diverse compagnie teatrali tra le quali Itineraria teatro e Anagoor.

Da parte loro, consigli e utili suggerimenti per fare del proprio divertimento una seria professione!

Al termine del corso:

-
Una Demo con le proprie doti vocali per far colpo all’orecchio del direttore artistico.

- Gadgets e t-shirt in omaggio

- E-Book "Teorie e Tecniche di Conduzione Radiofonica", scritto da Giorgio d’Ecclesia, CEO di      Radiospeaker.it.

- Attestato di Partecipazione da aggiungere al proprio cv.

Insomma, la platea dagli spalti vi aspetta, siete pronti? Ma affrettatevi, i posti sono limitati.

MAGGIORI INFORMAZIONI

INFO CORSO GENERALI: Leggi tutte le info sul Corso di Dizione e Fonetica

ROMA: Leggi tutte le info sul Corso di Dizione e Fonetica a Roma

MILANO: Leggi tutte le info sul Corso di Dizione e Fonetica a Milano

TELEFONO RADIOSPEAKER.IT: 06.88934047

GUARDA LE IMMAGINI DEL CORSO DI DIZIONE E FONETICA

GUARDA IL VIDEO DEL CORSO DI DIZIONE E FONETICA