DML AUDIO: la tecnologia nel rispetto della legge

Strumentazione Radiofonica

DML AUDIO: la tecnologia nel rispetto della legge

Tra gli obblighi imposti alle radio, dalla Legge Mammì (L. 223/1990) ad oggi, c’è quello di conservare la registrazione dei programmi per tre mesi successivi alla data della loro messa in onda (art. 20, comma 5). L’ultimo aggiornamento del Vademecum dell’AGCOM per le emittenti televisive locali e analogiche prevede inoltre che le registrazioni devono essere effettuate in modalità standard, in modo intellegibile e riportare il logo o marchio dell’emittente, oltre alla data e orario di diffusione del programma registrato.

Per ottemperare a tale obbligo, tutte le radio hanno inizialmente utilizzato chilometri di nastri VHS, sui quali poi si sovrascriveva trascorsi i 90 giorni. Fortunatamente, l’avvento della digitalizzazione ha reso più facili le procedure: tutti i contenuti, audio o video, vengono considerati dati e gestiti in maniera più efficace: registrazione, archiviazione, sincronizzazione e indicizzazione necessitano semplicemente di un click.Per facilitare la gestione delle registrazioni, la Axel Technology ha progettato DML AUDIO: Digital Media Logger Audio.

Concepito per il rispetto delle leggi riguardanti la trasmissione radiofonica, DML Audio è un sistema di registrazione non stop, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Ha una capacità di archiviazione a lungo termine e con  il software DML Player Free è possibile esportare i contenuti, copiarli su supporti esterni (cd, dvd) e convertirli nei più popolari formati audio.

Il sistema è completamente automatico e non necessita di manutenzione; la sincronizzazione GPS consente di tenere sempre aggiornate ora e data e gli strumenti integrati nel DML monitorano costantemente lo stato del sistema e, in caso di guasto o anomalia, l’allarme relativo viene notificato a chi di dovere mediante sms o e-mail.

DML Audio è in grado di registrare dirette audio provenienti da diverse sorgenti, in modalità audio singolo o multichannel. La compressione e la qualità dell'audio possono essere scelte in base allo spazio di archiviazione sull’ hard disk così come la qualità della registrazione può essere la stessa di quella originale del programma mandato in onda.

I contenuti sono disponibili direttamente sul DML, ma anche accessibili da qualsiasi computer in rete, grazie al controllo da remoto e allo streaming, senza interruzioni sulla registrazione. Spesso tecnologia e legge hanno tempi inversamente proporzionali, ma mai come in questo caso vale il detto “fatta la legge, realizzato il software”!

Articolo di Donatella Santo