L' Edicola Fiorello quotata su Rtl 102.5?

Radio News

L' Edicola Fiorello quotata su Rtl 102.5?

Lo showman più famoso di Italia, Rosario Fiorello, intrattenitore nato, ritorna in quota anche in radio. Sulla sua vita si potrebbe scrivere già un primo libro di memorie visti i suoi innumerevoli successi, i suoi inizi conosciuti come animatore turistico sono solo storia giovanile. Il catanese Fiore può considerarsi, oggi, tra i protagonisti della scena radiotelevisiva italiana di questi ultimi decenni, laureatosi a pieni voti nella “scuola” di Radio Deejay, per molti è diventato negli anni “leggenda”.

La sua è una carriera in salita di tutto rispetto: animatore, speaker radiofonico, cantante, attore, presentatore televisivo. Abbiamo potuto ammirarlo in tutte le salse possibili sia nella Tv, pubblica e privata italiana, che in Radio e, dovunque è stato, ha spopolato con humor, ironia ed un pizzico di follia che non guasta mai.

Le sue performance più audaci restano, comunque, quelle radiofoniche dove Fiorello ha mosso i primi passi ed è cresciuto professionalmente, complice sicuramente la sua innata spontaneità e genuinità che caratterizzano in particolare gli standard del medium radio. Da Radio Deejay a Radio2, passando per Sky e dintorni, ormai, Fiorello è da considerarsi un vero “marchio di fabbrica”, non si accettano cloni o imitazioni, il suo è un timbro unico ed originale.

Con l’avvento e la popolarità dei nuovi social network, Fiorello si è ritrovato per un periodo anche su Twitter per la gioia dei suoi numerosi fans ed ora che il suo account personale non c’è più, Fiore sbanca ugualmente su Twitter e YouTube con la sua video rassegna stampa,“L’edicola di Fiorello”o, meglio “L’edicolafiore”. L’idea di base del Format, forse non originalissima, diventa unica nel suo genere grazie alla bravura del mattatore Fiorello che sa, letteralmente, trascinare le folle.

Il programma video simil-amatoriale di commento giornalistico alle principali testate italiane, fatto tra “amici”qualunque in un bar romano qualunque, pieno di gag improvvisate e spiazzanti, diventa uno spettacolo imperdibile. I video impazzano in rete, pur non riprendendo mai in chiaro Fiore che appare solo in voce e, in poco tempo, diventano un fenomeno mediatico, cosicchè il programma in breve è approdato anche in radio con la formula “rubrica giornaliera” nel magazine di informazione quotidiana “ Non stop News” di Rtl 102.5 in onda dal lunedi al venerdi dalle 6 alle 9 in cui viene trasmesso integralmente da maggio dell’anno scorso e, notizia recente, ora la sua edicola è anche su SkyUno.

Carta vincente della rassegna stampa resta la semplice normalità dei protagonisti, amici dell’edicola: pensionati, studenti, benzinai, fiorai, giornalai, addetti al bar, casalinghe, agenti della protezione civile e tanti piccoli rappresentanti di ogni categoria della società civile, un popolo schierato che ride e partecipa con convinzione al singolare punto di vista di Fiore sul nostro paese visto da ogni angolazione possibile: politica, costume, spettacolo, economia, tutto passato al microscopico settaccio creativo di Fiore.

La gente comune rimane, tuttavia, la vera protagonista di questa favola rosa sui generis dell’ informazione italiana, sono gli amici che “passano” per l’edicola e che rispecchiano i vizi e le virtù del popolo italiano o meglio romano, le macchiette, ovviamente, non mancano mai. Le pillole colorate e sorridenti di 5/9 minuti al giorno di Fiorello riaprono il cuore e anche le vene occluse, dando la carica giusta per ripartire e, si sa quanto ci sia bisogno di saper ironizzare e ridere sulla nostra realtà nazionale visti i tempi che corrono. Riflettere giudiziosamente ma con leggerezza, questo resta il primo insegnamento del neocronista Fiorello che bonariamente conquista un po’ tutti.

Le sue quotazioni con il Format “L’edicola di Fiorello” sono sempre più alte e chissà se non riassaporeremo presto il talento di Fiorello in una diretta radiofonica nazionale come ai vecchi tempi, magari proprio su Rtl 102.5 dove c’è attualmente la sua rubrica-video o, ipotesi tutta da vedere, in una radio tutta sua. Vi immaginate una radio targata Fiorello dalla A alla Z?

In passato alcune voci avevano favoleggiato questa idea, per ora nulla di fatto, solo il futuro ci darà delle risposte concrete, ma una cosa è certa, Fiorello in radio, qualsiasi essa sia, vince davvero come pochi professionisti sanno fare. In attesa di un suo auspicabile ritorno on air, gustiamocelo tutto con la sua edicola mattutina. Buona radiovisione!

Articolo a cura di Nicoletta Zampano