Edicola Fiore: a Fiorello il premio “E’ Giornalismo”

Radio News

Edicola Fiore: a Fiorello il premio “E’ Giornalismo”

Nella sua carriera Rosario Fiorello, popolare showman italiano stimato nel settore radiotelevisivo, ha sempre vinto le sue sfide, rischiando con onore, divertendo e divertendosi. La sua energia contagiosa conquista da sempre spettatori in radio, televisione e a teatro.

Forse non vedremo mai un Fiorello presentatore del prestigioso Festival di Sanremo perché lontano anni luce dagli schemi alla Carlo Conti, ma certamente la radio e il web restano un punto fermo e stabile, dove Fiorello può sentirsi a casa, libero di esprimere se stesso. In radio, in fondo, vince la sincerità.

La sua ridente inventiva, qualche anno fa, gli ha permesso di lanciare “Edicola Fiore” sul web. Una simpatica e bizzarra rassegna stampa quotidiana, montata ad arte ogni mattina in un bar del suo quartiere con la complicità di alcuni amici. All’inizio apparso in sordina, ben presto ha aumentato il suo spettro d’azione con la partecipazione di numerosi personaggi dello spettacolo e di artisti di fama.

Radio e televisione si sono interessati fin da subito al fenomeno giornalistico e di costume targato Fiorello. Prima Rtl 102.5, poi Sky Uno, Radio Kiss Kiss e Radio2 hanno trasmesso Edicola Fiore che cosi è diventato un vero e proprio programma web di intrattenimento leggero con pillole informative, arricchito da grandi ospiti e fluenti promozioni. Nel tempo l’ Edicola è stata anche seguita dal programma di supporto Fuori Programma su Radio1 con Marco Baldini.

Ancora oggi la rassegna stampa degli amici del baretto resta un forte polo attrattivo di informazione mediatica che, pur concentrandosi sul personaggio Fiorello, ha creato una squadra vincente di lavoro, formando anche giovani talenti.

Finalmente Fiorello con la sua Edicola, dopo cinque anni di allegri aneddoti, storie, gag e informazione, ha ottenuto il suo primo riconoscimento giornalistico. Lo Showman è il vincitore per il 2015 del premio 'E' Giornalismo'.

Giancarlo Aneri, presidente della commissione dei giurati ha dichiarato:

“In un momento in cui vediamo tante edicole tradizionali chiudere, conseguenza della crisi della carta stampata, questo premio vuole essere un segnale di attenzione ad un comparto storico del mondo dell’editoria. Ma vuole essere anche un modo per sottolineare che l’informazione è, sì, cambiata, si è evoluta tecnologicamente, e Fiorello nella sua Edicola prende in considerazione tutti i mezzi di comunicazione".

Un'altra vittoria che Fiorello incassa con piacere, condividendola con i suoi compagni di viaggio e i numerosi followers. La piccola edicola ha ancora molto da raccontare ai posteri. Siamo convinti che nuove imprese titaniche ci aspettano dietro l’angolo con Fiorello.

Cosa si inventerà radiofonicamente adesso?

Articolo a cura di Nicoletta Zampano