I Formati Radiofonici: Flusso, Programmi, Talk, Musicali, Persona

Conduzione Radiofonica

I Formati Radiofonici: Flusso, Programmi, Talk, Musicali, Persona

Tratto dal libro "Teorie e Tecniche di Conduzione Radiofonica"

Come ogni settore “aziendale” e “mediatico” che si rispetti, anche il settore radiofonico si caratterizza per una forte concorrenza tra le parti. Ogni Editore Radiofonico cercherà di accaparrarsi il maggior numero di ascoltatori possible per aumentare gli introiti pubblicitari della propria "azienda". Per questo affiderà la direzione della Radio ad uno Station Manager di qualità in grado di gestire al meglio l’Emittente.  Tra I vari compiti di uno Station Manager c’è quello di individuare e gestire al meglio il formato radiofonico da seguire.

Una scelta non da poco se si pensa che su questa scelta si basa il clock radiofonico, il palinsesto, la scelta delle voci, dei tecnici e dei direttori musicali. Questi sono i quattro Macro Formati Radiofonici presenti tra le radio italiane: Radio di Flusso, Radio di Programmi, Talk Radio, Radio Musicali. A questi ultimamente se n'è aggiunto un quindo: la Radio Persona.

Radio di Flusso
La Radio di Flusso è un tipo di radio molto strutturato, di solito basato su uno schema preciso che si ripete ogni ora. L'esempio più riuscito di radio di flusso in Italia è quello di RDS. In una radio di flusso c'è una netta prevalenza musicale e lo speaker fa degli interventi  brevi  e ripetuti in punti strategici del palinsesto. Una radio di flusso ha un "clock" o un "palinsesto" orario ben preciso che si ripete ogni ora. La ripetitività del palinsesto, la riconoscibilità del formato e della Stationality tente e a "rassicurare" l'ascoltatore. Le radio di Flusso di solito hanno un grande successo all’interno di negozi, bar e supermercati, fungono da “tappeto sonoro” per via della poca invasività delle voci e della grande presenza di musica.


Radio di Programmi
La Radio di Programmi mette al primo posto la personalità degli speaker e la diversità dei contenuti (Personality). A differenza di una radio di flusso, la radio di programmi ha una grande quantità di interventi in voce che arrivano tranquillamente ai 5-6 minuti. Il palinsesto è molto più malleabile a seconda della personalità del conduttore in diretta e al contenuto del programma. Ogni programma ha una durata oraria variabile e ha sigle, contenuti, effetti sonori e strutture specifiche, rendendo la radio sempre diversa nel corso della giornata. Esempi di Radio di Programmi si trovano in Radio DeeJay, Radio 105, RTL 102.5, Radio Kiss Kiss e nella maggiorparte delle Emittenti Nazionali.

Talk Radio
La Talk Radio italiana per eccellenza è Radio 24 (1856 ascoltatori nel giorno medio - Dati Audiradio quarto bimestre). Una talk radio si distingue per la quasi totale assenza di musica. Tutto il palinsesto si basa sugli speaker e sui loro contenuti. E' una radio specializzata nell'informazione e nei contenuti e di solito coinvolge un numero di conduttori e di giornalisti molto più alto rispetto a tutti gli altri formati.

Radio solo Musicali
Le radio solo musicali sono molto diffuse a livello locale, visti i bassissimi costi di gestione dovuti alla quasi totale assenza di speaker. La radio italiana che si avvicina di più a questa tipologia è Virgin Radio che, a parte alcuni momenti della giornata, è caratterizzata dalla presenza massiccia di musica (nel caso specifico di Virgin Radio musica Rock).

Le radio musicali spesso sono dei semplici juebox con i più grandi successi musicali di sempre, ma possono distinguersi per:

- Generi musicali: radio reggae, radio metal, radio house, radio country

- Epoca musicale: radio oldies, radio anni ’80, radio con le hit del momento:

- Cantanti o band: ad esempio Radio Bob Marley, Radio Queen, Radio Nirvana

- Temi Specifici: Radio Natale, Radio Religiose, Radio Christian

Radio Persona
Le così dette “Radio Persona” sono radio con un formato molto particolare: l’intera programmazione si basa sulla personalità di un solo conduttore radiofonico. Nella Radio Persona c'è un solo conduttore, sempre lui, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Le Radio Persona vogliono dare l’impressione che il palinsesto sia gestito da una sola persona, che seleziona musica, racconta la sua storia, parla della sua vita e gestisce l’emittente a 360 gradi. E’ il caso ad esempio di Jack Fm, radio americana che ha al centro il personaggio Jack, un ragazzo che ama il rock, ma non solo, passa dal punk all’hip hop e cambia genere musicale e argomento di cui parlare a seconda del suo stato d’animo, proprio come fa ognuno di noi quando si trova a casa con la propria playlist. Un esempio italiano di questo formato è Radio Veronica, la prima Radio Persona in Italia, in cui Veronica è una donna di 35 anni impegnata nella sua vita quotidiana di madre, moglie, impiegata, donna di casa e amica dei propri ascoltatori con cui si confida e condivide sogni, passioni e musica.

---

Piccola postilla: ogni formato radiofonico finora descritto avrà delle varianti specifiche per ogni emittente. Potremo ascoltare una Radio di Flusso che ad una certa ora del giorno ha un “programma specifico” che si discosta dal palinsesto blindato, così come avremo Radio di Programmi che, specialmente la sera, si trasformano in radio solo musicali. Le strutture di base vengono personalizzate ad hoc dai rispettivi station manager.

Approfondiamo l'argomento all'interno dell'ebook "Teorie e Tecniche di Conduzione Radiofonica"

Articolo a cura di Giorgio d'Ecclesia