FRU 2012, il Festival delle Radio Universitarie: la giornata conclusiva

Radio News

FRU 2012, il Festival delle Radio Universitarie: la giornata conclusiva

E con il Radioeco Spring Party di sabato sera è stata archiviata anche la sesta edizione del Festival Delle Radio Universitarie. Quella di sabato è stata una giornata densa di forti emozioni e sensazioni positive.

Alle 11:00 i giovani delle radio e webradio universitarie hanno potuto approfondire la conoscenza di Max Poli, direttore di A.R.T. (Accademia di Radio e Televisione di Roma), che, assieme a Teo Bellia (doppiatore e docente di A.R.T.) ha tenuto un workshop nel corso del quale il mondo della radio è stato scandagliato in tutti i suoi aspetti (da quelli tecnici a quelli relativi alla conduzione radiofonica).

Il primissimo pomeriggio, è stato invece inaugurato da Provenzano dj che ha raccontato la sua densissima esperienza radiofonica e ha tenuto un workshop in tema di “Sound Design” rivolto soprattutto ai giovani tecnici di regia/dj delle radio-webradio universitarie italiane. L’aperi-cena finale con prodotti a km 0 (a proposito di sostenibilità…) è stata preceduta dall’incontro canonico organizzato da Raduni, l’Associazione degli operatori radiofonici universitari italiani.

Nel corso dell’Assemblea Nazionale, è stato fatto il punto della situazione sull’attuale stato di salute delle realtà radiofoniche universitarie del nostro paese. A decretare la conclusione del FRU 2012 è stato, come dicevamo, il Radio Eco Spring Party, il classico appuntamento con cui gli studenti pisani salutano l’arrivo della primavera (appuntamento posticipato di qualche settimana così da farlo coincidere con il Festival).

Ad intrattenere gli studenti presenti sono state le due dj di M2O, radio ufficiale dell’evento, vale a dire Renèe La Bulgara e Chiara Robiony, coadiuvate dai giovani dj di Radioeco.it . Lo speciale spring-party (tenutosi presso la Facoltà di Economia) ha spalancato le porte a tutti gli studenti in possesso di un libretto universitario.

Nel corso del FRU 2012 inoltre, è stato presentato anche il progetto WebIrradiando promosso dall’emittente dell’Università di Salerno Unis@und, da Raduni e finanziato dal Dipartimento per la Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri. L’appuntamento con il FRU è quindi rinnovato per il 2013.

Quale sarà la città che ospiterà l’attesissimo Festival?

Articolo a cura di Pierpaolo Fasano