Fs News: la Web Radio delle Ferrovie dello Stato

Radio News

Fs News: la Web Radio delle Ferrovie dello Stato

Si chiama FSNews Radio. Di cosa stiamo parlando? Della prima web radio delle Ferrovie dello Stato, attiva 24 ore su 24.

Quindi se collegandovi sul sito fsnews.it doveste sentire annunci tipo “ la circolazione ferroviaria è rallentata sul tratto di Asti per via del maltempo“, non preoccupatevi perchè uno degli intenti di questa web radio è proprio quello di offrire informazioni in tempo reale sulla circolazione e dare notizie utili per il viaggio, grazie ad uno spazio chiamato “Che treno fa” in onda più volte al giorno.

FSNews, che trasmette da Villa Patrizi a Roma, non è solo questo, ma anche musica, approfondimenti, notizie riguardanti il territorio e un giornale radio costantemente aggiornato. In particolare il giornale radio viene redatto in collaborazione con l’Ansa, e grazie alla sezione “Notizie Ansa” dal sito di FSNews è possibile consultare le notizie che sono andate in onda.

Tra gli appuntamenti che accompagnano ogni giorno gli ascoltatori di questa web radio ci sono: “Andata/Ritorno”, in onda dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 15, che oltre a fornire informazioni sul traffico ferroviario, ospita personaggi noti come ad esempio Paolo Ruffini, conduttore di Colorado, e “Fermata Sport” con i suoi notiziari sportivi arricchiti dall’incontro con i campioni del calcio, del tennis, del nuoto e del basket.

Per intrattenere gli ascoltatori della sera ci sono due programmi: “Jazz Night” che il mercoledì dalle 22 alle 24 fa conoscere al pubblico il grande jazz italiano, e “Correva l’Anno” che, sempre allo stesso orario, la domenica ci guida alla scoperta dei grandi successi della musica italiana.

Purtroppo ancora non esiste un applicazione che permetta di ascoltare questa radio sul cellulare o tablet, però se sapete di dover prendere il treno o andare a prendere qualcuno alla stazione vi consigliamo di ascoltarla prima di uscire di casa, in modo da essere aggiornati su eventuali ritardi o scioperi.

Articolo a cura di Ilaria Frosi