Furto a Radio Deejay: la bici di Filippa Lagerback salvata dalla diretta

Radio News

Furto a Radio Deejay: la bici di Filippa Lagerback salvata dalla diretta

Che il furto di biciclette sia usanza piuttosto diffusa dalle nostre parti è cosa tristemente nota. Dal 1948, anno di uno dei più grandi capolavori del cinema italiano, “ladri di biciclette”, ad oggi, che “le iene” di Italia1 tentano di misurare il grado di legalità delle varie capitali europee parcheggiando una bici senza lucchetti o catene in attesa che qualcuno passi a rubarla, questa amara consuetudine si è ritagliata anche un piccolo spazio mediatico condito, a seconda dei casi, da umorismo e drammaticità.

Ancora non era capitato, però, che un tentato furto di bicicletta, o presunto tale, avvenisse in diretta radiofonica. E’ successo lo scorso 17 aprile a Milano, in via Andrea Massena, in prossimità degli studi di Radio Deejay. Ospite della trasmissione “Deejay chiama Italia” era Filippa Lagerback.

Proprio durante la diretta, la showgirl svedese ha notato qualcosa di strano in uno dei monitor collegati alle telecamere di sorveglianza esterna: un uomo si era avvicinato alla sua bicicletta bianca (incatenata ad un palo della luce) con fare sospetto, appoggiando su di essa il proprio borsone. Mentre piovevano i commenti ironici dei conduttori e un po’ preoccupati della Lagerback, persino un tassista che stava ascoltando la trasmissione ha accostato vicino all’uomo chiedendogli se la bicicletta fosse sua.

A chiudere il curioso episodio è stato il saluto “papale” di Nicola Savino che, affacciandosi dalla finestra, ha accompagnato simpaticamente l’uscita di scena del presunto ladro, o malcapitato. Tutto questo in occasione della presentazione del nuovo libro di Filippa Lagerback che, neanche a farlo apposta, si intitola “Io pedalo”. Quando si dice il bello della diretta!

Articolo a cura di Giuliano Antonini