Giornale Radio Sociale: l’Informazione sul Mondo del No Profit

Radio News

Giornale Radio Sociale: l’Informazione sul Mondo del No Profit

Si tuffa nel web il Giornale Radio Sociale: una striscia informativa di tre minuti sul mondo del non profit diffusa, dallo scorso 25 novembre, sul sito giornaleradiosociale.it.

Promosso dal Forum Nazionale del Terzo Settore, il GRS è un sito di informazione sociale e una web radio “che-spiega Andrea Olivero, Portavoce del Forum-ha deciso di dare voce ai tanti fatti del mondo del terzo settore, fatti che accadono nella realtà e che spesso non diventano 'notizie' nel mondo dei media”.

Aggiornamenti, interviste, punti di vista sui fatti d’attualità e news sul mondo dell’associazionismo e del volontariato sono disponibili in diretta dal lunedì al venerdì, alle ore 15, in versione scritta (sotto forma di agenzia stampa) e versione audio grazie alla collaborazione con RadioArticolo1.

Sei le news che appaiono sulla home page del sito web: società, diritti, economia, internazionale, cultura e sport e per chi dovesse perdersi la diretta, niente paura! Sul sito è presente l’archivio delle notizie e dei podcast, facilmente recuperabile attraverso un doppio indice tematico e cronologico.

Possibile anche per le associazioni e le testate, interessate a diffondere il progetto, scaricare il banner del GRS e posizionarlo sul proprio sito o blog. Basta un clic per aprire una finestra sul mondo del sociale. Una striscia informativa che se, al momento, è diffusa on line presto sarà disponibile anche on air attraverso un circuito di radio FM.

“Quella della radio è una scelta strategica-afferma Pietro Barbieri del coordinamento del Forum Nazionale de Terzo Settore-in quanto si tratta di uno strumento largamente diffuso, facilmente accessibile, fortemente comunicativo”. In altre parole, la radio non sta mai zitta e, se usata correttamente, può dare risalto alle questioni sociali che non sempre trovano posto nell’attuale panorama radiofonico.

Si alza, dunque, il sipario sulla comunicazione sociale. Buona lettura e buon ascolto!

Articolo a cura di Sofia Napoletano.
Fonti: Asca e Ansa.