Radio 24: Giuseppe Cruciani e la battuta su Maometto

Radio News

Radio 24: Giuseppe Cruciani e la battuta su Maometto

Giuseppe Cruciani nel suo seguitissimo e chiacchieratissimo (nel bene e nel male) programma radiofonico La Zanzara, in onda su Radio 24, ha attirato su di sé il disappunto degli ascoltatori islamici, a causa di una battuta che non poteva passare inosservata.

Da quanto appreso su Blitzquotidiano.it, il conduttore ha definito Tecnicamente pedofilo” con una battuta il profeta Maometto, perché sposato con una minorenne (Aisha aveva solo 9 anni).

Arrabbiati, molti hanno minacciato Cruciani anche pesantemente, perché offesi da quella affermazione da cui invece il collega David Parenzo ha preso le distanze, ritenendola una bestemmia offensiva per i fedeli.

L’input, in realtà, era venuto da un articolo de Il Giornale sulle spose bambine, scritto dal consigliere comunale della Lega Nord di Trieste Fabio Tuiach, il quale apostrofava il profeta come pedofilo; da bravo provocatore, Cruciani commentando l’articolo nella puntata di venerdì ha ripreso quelle parole e le ha fatte sue, definendo Maometto “tecnicamente pedofilo secondo i parametri della nostra società”.

Te ne pentirai” è stata la reazione violenta di alcuni ascoltatori intervenuti telefonicamente per esprimere la loro contrarietà. Ma non saranno certo le minacce a fermare Cruciani dalla lingua affilata, sempre sprezzante e controcorrente, disposto a tutto per poter dire la sua.

Se foste stati Cruciani avreste fatto la stessa battuta? 

Photo credit: Radio24

Articolo a cura di Giusy Dente