High School Radio: il contest radiofonico tra i licei italiani

Radio News

High School Radio: il contest radiofonico tra i licei italiani

Oggi vi parliamo di High School Radio, idea che nasce dall’esigenza di avvicinare i più giovani al mondo della radio, creare la cultura della radio, ma anche invogliarli a scoprire come funziona il mondo del lavoro.

High School Radio è un progetto di Paolo Luzzi, si evolve con il contributo del papà Ezio Luzzi, delle scuole e degli studenti che fino ad ora hanno realizzato le loro puntate radiofoniche, divertendosi e scoprendo una realtà del tutto nuova.

Si cercherà di muoversi per regioni, province, al fine di raggruppare gli studenti intorno ad un unico tutor, che possa occuparsi di un certo territorio o regione.

Partecipare non costa nulla, solo un pò d'intraprendenza e voglia di mettersi in gioco. Per realizzare le dirette l'organizzazione sta valutando diverse soluzioni a seconda del numero di partecipanti e della dislocazione geografica. La tecnologia aiuta molto in tal senso: le barriere territoriali non esistono più e basta un cellulare per ascoltare in tutto il mondo le realizzazioni dei ragazzi. Non è un caso che alcuni studenti partecipano anche per farsi sentire dai nonni, distanti centinaia di chilometri.

In questo progetto ragazzi e docenti sono ugualmente partecipi nella realizzazione delle trasmissioni. Una rubrica fissa (Compito in Classe) viene coperta dagli professori che in due, tre, minuti devono dare nozioni di base sugli argomenti di studio insegnati. Nulla di gravoso o particolarmente impegnativo, trattandosi di materie di cui si ha piena dimestichezza. Queste spiegazioni vengono poi raccolte in una apposita sezione, dove ogni studente - anche quelli delle scuole che non partecipano - possono andare a riascoltare per un ripasso veloce.


Accordi con le università sono già in corso in una sorta di ponte verso il futuro, in quanto molti , pur prossimi a maturarsi, hanno le idee alquanto confuse. Un servizio completo, insomma, dove i protagonisti assoluti sono comunque i ragazzi dei licei. I più bravi, tra l'altro, vengono anche premiati. Le classifiche (popolare e di valutazione) vengono ogni mese azzerate, per consentire a tutti - anche agli ultimissimi della graduatoria generale - di tentare di vincere la tappa in programma.


Roma cerca sfidanti. Chi se la sente è invitato a farsi avanti.
Lo slogan scelto dice tutto: High School Radio - Fai sentire chi sei!

Articolo a cura di Annalisa Colavito