Il Motivo in Maschera: il Programma Radiofonico con la canzone nascosta

Storia della Radio

Il Motivo in Maschera: il Programma Radiofonico con la canzone nascosta

“Il motivo in maschera” è il titolo di una trasmissione radiofonica trasmessa tra il 1954 e il 1955, sulle frequenze del Secondo Programma della Rai, presentata da Mike Bongiorno (New York, 26 maggio 1924- Monte Carlo, 8 settembre 2009).

Il programma andava in onda in diretta ed era caratterizzato dalla presenza in studio dell’orchestra diretta da Lelio Luttazzi (Trieste, 27 aprile 1923-Trieste, 8 luglio 2010). Alla trasmissione partecipava anche Isa Bellini (Mantova, 12 giugno 1922, nome d’arte di Isabella Calò, entrata tra le fila dei cantanti EIAR in seguito alla “Gara nazionale per gli artisti della canzone” indetta dall’Ente Radiofonico nel 1940).

Il gioco svolto durante la trasmissione era molto immediato ma anche coinvolgente: si trattava di indovinare il motivo “in maschera”. L’orchestra accennava un motivo musicale, una variazione di qualche celebre canzone e i concorrenti, estratti a sorte, dovevano riconoscerlo. Il primo che pensava di aver capito quale canzone si nascondeva dietro la variazione, premeva un pulsante per rispondere.

Il primo motivo, “Firenze Sogna” fu scoperto dopo molte settimane ma la vincita in gettoni d’oro fu abbastanza sostanziosa. Nel 1955 il programma tornò in onda ma fu cambiata la direzione orchestrale e ci fu una variazione anche nel cast di cantanti. Dalla trasmissione fu tratto anche un film diretto da Stefano Canzio.

Tra di voi, radioamatori, qualcuno si ricorda di questa trasmissione? E i più giovani appassionati di radio cosa ne pensano: e’ una ricetta che potrebbe funzionare anche per un programma radiofonico di oggi? Vi vengono in mente programmi simili nel panorama radiofonico di oggi? Fateci sapere cosa ne pensate!

Articolo a cura di Eleonora Corgiolu