Il Libro della Strana Coppia di Radio Bruno

Libri sulla Radio

Il Libro della Strana Coppia di Radio Bruno

Era la metà degli anni settanta e in Emilia Romagna nascevano le prime radio private italiane. Gruppi di amici che avevano voglia di comunicare e condividere la propria passione per la musica si ritrovavano dopo lo studio o il lavoro spinti esclusivamente dall’entusiasmo: accadde cosi a Radio Bruno. Non c’erano progetti editoriali o aspettative di guadagno; bastava sentirsi liberi di esprimersi ed essere gratificati da quella piccola riconoscibilità sociale che “parlare alla radio” offriva. Un film che descrive bene quell’atmosfera degli esordi è Radio Freccia e non a caso Ligabue ha chiesto proprio a Radio Bruno il vecchio mixer per le riprese. Nel 1975 ci ritrovavamo tra amici e compagni di scuola, tra essi Ettore Pinazzi; aveva ottime capacità tecniche e la velleità di chiamare tutti in modo goliardico “Bruno”o “Bruna”; quando fece le prime prove con un ripetitore per verificarne il funzionamento disse: “Bruno…Bruno…Radio Bruno…”Radio Bruno ci sembrò divertente e iniziammo a chiamarla cosi durante le trasmissioni. Enrico Gualdi fu uno dei primi speaker e da subito piacque per l’allegria contagiosa: la sua voce non era quella bassa e profonda di tanti radiofonici, ma è una peculiarità che lo ha reso immediatamente riconoscibile. Intorno alla metà degli anni ottanta intuimmo che la copertura limitata alla città di Carpi e alla provincia di Modena era diventata un limite superabile e abbiamo iniziato ad allargare la diffusione su nuove frequenze, valorizzando nuovi speaker, qualificando l’informazione e strutturando l’area commerciale. A metà degli anni novanta Radio Bruno era già la radio più ascoltata in Emilia, poi arrivarono la Romagna, la Toscana, le zone del mantovano e del bresciano in Lombardia e del veronese e del vicentino in Veneto(…)”

Inizia simpaticamente cosi l’introduzione del libro “La strana coppia di RadioBruno” a cura del Presidente dell’emittente RadioBruno, Gianni Prandi, che instrada, con un pizzico di storia, anche i lettori più “inconsapevoli”alla collaudata realtà radiofonica emiliana. Come si evince dal titolo,quindi, il breve volumetto, pubblicato recentemente, promuove con ironia il programma di successo omonimo “La Strana Coppia” di RadioBruno in onda dal lunedi al venerdi dalle 6 alle 10 e il sabato dalle 7 alle 9, permettendo di scoprire ancor più nel dettaglio curiosità, gusti, preferenze e personalità dei due conduttori, Enrico Gualdi e Sandro Damura che, tra l’altro, sono gli autori del libro.

La formula, senz’altro vincente, risulta essere costituita da un mix di doppie interviste dei due speaker, Enrico e Sandro, coadiuvate dai commenti, più impertinenti e divertenti, fatti dai radioascoltatori sugli argomenti più svariati. Si parte, per le interviste, dalla semplice sveglia mattutina per correre in diretta radio a tematiche più specifiche sul programma radiofonico, per proseguire con le battute degli ascoltatori che raccontano di sé su temi semplici ma particolari come “i posti strani in cui vi siete addormentati”, il tutto realizzato con semplicità e leggerezza sulla falsariga del seguitissimo show mattutino. Tra le curiosità tecniche più interessanti rientra, senz’altro, la domanda sulla composizione dello staff completo del programma a cui Sandro risponde prontamente.

“Immagino che per fare una trasmissione che va in onda 4 ore al giorno, tutti i giorni, abbiate una squadra di autori e un plotone di efficientissimi redattori, nonché almeno una segretaria a testa e magari il massaggiatore. Magari! Siamo solo io, Enrico e Angelone. Io ho iniziato a fare la radio nel 1984, Enrico nel 1977,siamo abituati al fai da te(…)Tutto ciò che sentite è roba nostra, creata lì per lì tra una canzone e una pubblicità. Poche cose sono preparate il giorno prima. I primi anni di Strana coppia io facevo anche la regia: mettevo le canzoni, gli effetti sonori e le pubblicità. Poi è arrivato Angelone:120 Kg di regista, una presenza di peso nel programma, veloce, attento a ciò che diciamo. Ci segue con effetti sonori e stacchi che, dice lui, mette a tempo(…)”

Lettura godibilissima e veloce da “salotto”che aiuta sicuramente a rilassarsi ed, oggi, si sa nel quotidiano quanto ci sia bisogno di rimedi antistress, per cui non stupisce nemmeno la scaletta della “Strana coppia”, ben specificata anche nella scheda dello stesso sito della radio: obiettivo madre è dare la sveglia in allegria ai radioascoltatori, aiutandoli a caricarsi per l’intera giornata. Ecco che il libro può considerarsi una sorta di personale autoricarica senza pile che funziona meravigliosamente, dovunque vi troviate che, sia in treno o, più comodamente, sul divanetto di casa vostra.

Scheda Libro

Titolo: la Strana Coppia di RadioBruno
Autori: Sandro Damura e Enrico Gualdi
Editore: Aliberti
Data di pubblicazione: Dicembre 2012
Pagine: 91

Articolo a cura di Nicoletta Zampano

ACQUISTA SUBITO IL LIBRO