La comicità realista di Lillo & Greg incanta su Radio2

Radio News

La comicità realista di Lillo & Greg incanta su Radio2

Smanetta le frequenze, forza inizia 610 che è un bijou: rubriche pazze e quiz assurdi, gag esilaranti e ancor di più. Se sei triste Lillo & Greg e Alex Braga sono qui a tirarti su. Il loro humor tipico è splendido, magnifico si sa, qualcuno il naso storcerà e certamente penserà a concentrarsi proprio non si fa. Stiqaatsi il grande Capo pensa- queste sono davvero belle gag- La sigla poi è fantastica- è certo l’hanno scritta Lillo & Greg. Avanti si incomincia, ti diverti ed elettrizzati con noi. Che squillino le trombe! 610 incombe su di voi! E’ bello per davvero-610” (Sigla integrale del programma Radiorai 610)

La “gente vuole ridere” è una verità sacrosanta che rimbalza di generazione in generazione e la radio come la tv hanno, nel corso degli anni, realizzato programmi ad hoc per far divertire con piacevolezza e simpatia i propri utenti.

In particolare l’umorismo permette di esprimere e percepire gli aspetti più curiosi e incongruenti della vita con simpatia, partecipazione e divertimento, risolvendosi in uno scherzo, rivolto alla violazione dei modelli tipici sociali e alla frustrazione della conoscenza con un fine buono di risoluzione che tende al riso o al sorriso.

L’arte di far ridere non è un mestiere facile né alla portata di tutti e passa anche per un sapiente controllo delle emozioni. Tra i tanti umoristi del secondo dopoguerra italiano possiamo ricordare grandi donne come Franca Valeri e Franca Rame, ma anche personaggi come Charlie Brown o Fantozzi che resistono nel tempo con la loro funzione terapeutica di eterni “paperini imbranati”, sdrammatizzando la vita di  migliaia di persone. Alberto Sordi, poi, ha fondato la sua comicità radiotelevisiva sulle figuracce che il suo personaggio creava in ogni ambiente e occasione. I comici di professione fanno largo uso di questo tipo di gioco diretto.

In generale la capacità di rilevare il ridicolo nelle cose, non serve solo per la realizzazione di un buon programma radio di intrattenimento, ma può servire anche nella vita quotidiana, facilitando i rapporti interpersonali e alleggerendo tensioni e incomprensioni in una sorta di ribaltamento dei luoghi comuni. Così si imparano a gestire meglio le incertezze della vita, senza attaccarsi troppo al mezzo quanto al fine.

Anche Radio Rai annovera programmi comici interessanti ed eminentemente sociali come lo storico e simpatico show comico 610, condito allegramente dal duo comico Lillo & Greg, il conduttore radiotelevisivo Alex Braga e una folta classe di autori come Cecilia De Robertis, Christian Manfredi, Roberto Deidda e Leonardo Sinibaldi per la regia di Fabrizio Trionfera

Un programma che negli anni si è triplicato su Radio2, dividendosi in tre strisce quotidiane: Almanacco, SEI UNO ZERO e Seiunozerology-Alla ricerca della felicità. Un modo semplice, simpatico e pratico per portare il buon umore con gusto e arte, sviluppando un gioco che parte dal basso, senza mai risultare banale.

E’ inutile sciorinare i tanti successi professionali e artistici degli attori e conduttori Lillo & Greg che, ormai, sono sulla scena nazionale da più di un decennio tra fumetto, musica, teatro, editoria, cinema, televisione e dal 2004 in radio. Una carriera a tutto tondo che può permetterci di paragonarli al duo comico Stanlio e Ollio per le pregevoli “iperbole famose” in cui le caricature di Lillo fanno storia.

I vari spazi radiofonici di Lillo & Greg con Alex si legano in un mix unico dove le prerogative si distinguono in modo deciso, ma non netto. Dalle note di merito condensate in perle di saggezza, freddure, scuse quotidiane, massime, beati del giorno che galvanizzano l’attenzione, si passa alle gag vere e proprie, sempre spiazzanti e ricche di humor, in cui il fine sociale non viene mai meno. Senza dimenticare le esilaranti e surreali réclame e sponsorizzazioni di finti trailer cinematografici in cui la risata ne fa da padrona.

Per l’occasione divertendomi ho cercato nel mio piccolo di “copiare” la loro comicità pubblicitaria, sperimentandomi “alla Lillo & Greg” e mi sono inventata lo spot “Prontozerbinofacile- “Siete alla disperata ricerca del vostro compagno/a zerbino ideale per un anno d’amore senza schemi né problemi? Facile trovarlo/a! Vi basterà chiamare il numero verde 800 601 666 e il nostro servizio Prontozerbinofacile vi aiuterà a trovare il vostro compagno/a zerbino per un anno in meno di cinque minuti. Vi basterà darci le coordinate facili di ricerca: grado di docilità,  tasso di attenzione,  senso di docilità e soprattutto misura di ruffianaggine e vi sarà spedito il Pacco regalo Zerbinofacile in sei giorni direttamente a casa. Facile trovarlo con il servizio Prontozerbinofacile! Vi ricordiamo che il prodotto acquistato non potrà essere restituito in breve tempo per cui….cosa aspettate? Chiamate Prontozerbinofacile e il vostro zerbino vi accompagnerà per un anno intero”

Non so se questo esperimento può suscitare una risata facile, ma ascoltare 610 mette davvero il buon umore e stimola la fantasia, cosi dopo aver sentito nella settimana live dedicata al cinema il gran Capo Estiqaatsi e le note simpatiche del gruppo Greg & the Frigidaires al suono di “Baby questo è rock and roll”, mi resta dolcemente nella testa il giochino burla “Se dico di buttarti al fiume?” della puntata del 5 novembre scorso in cui mi risuona una vocina che mi dice…se ti dico di buttarti, tu ti tuffi o vinci? “Ciao sono Marco Petrocchi, chiamo da Roma- Marco allora benvenuto qui a 610, benevenuto al nostro quiz e “Se dico di buttarti al fiume”. La domanda di oggi è abbastanza facile: tu conosci grosso modo l’universo dei fumetti?- Si sono abbastanza appassionato, non un vero cultore- E’ una domanda per tutti, dico di concentrarti perché, innanzitutto, ti svelo il montepremi di oggi: è arrivato a 25 milioni di euro-Mamma mia! Speriamo bene-25 milioni di euro possono essere tuoi se tu rispondi alla domanda di oggi: devi dirci il nome del cane di Topolino- Lo so! Che fortuna! fortuna incredibile- Vuoi subito dirlo?-Si! Lo dico subito- Vuoi dirlo subito, sono 25 milioni di euro in palio- Lo dico- Non vorrei che tu poi ti mordessi la lingua per aver detto…-Ma lo so, il cane di Topolino è famosissimo-per aver detto quello che tutti pensiamo, quello che tutti noi avremo detto adesso, anch’io quando ho sentito la domanda ho pensato a quello che probabilmente hai pensato tu. Però ti voglio dare ancora tempo e ci sono 25 milioni di euro in palio-Ho capito, adesso mi stai mettendo dei dubbi, ma io sono sicuro-Tanti da non buttarsi subito, ti ricordo che il cane di Topolino è stato acquistato nel 1960 da Charles M. Schulz, il creatore di Charlie Brown…

Una storia falsa per un gioco milionario che può valere il riscatto di una vita. Anche questo è 610 con Lillo & Greg e Alex Braga. Riflessione pratica, impegno e divertimento leggero ma sano, accompagnano con giocosità l’ascoltatore. Sarà questo il segreto del loro successo?

In attesa dell’uscita nelle sale il 18 dicembre del film natalizio “Un Natale stupefacente” che li vede protagonisti, possiamo gustarceli a freddo e senza patemi d’animo ogni giorno su Radio2. Buon ascolto a voi!

 

Articolo a cura di Nicoletta Zampano