Linus contro Mazzoli: Adesso Basta!

Radio News

Linus contro Mazzoli: Adesso Basta!

Questa settimana è tornata a galla, come succede di solito per alcuni "elementi" organici, la faccenda Linus vs Mazzoli a.k.a. Zoo di 105. Al centro della discussione, la chiamata di un'ascoltatrice su Radio Deejay che nel chiudere la telefonata ha detto in diretta“Io ascolto lo Zoo, stronzi!”. Una "simpatica" goliardata che non avrebbe portato conseguenze se fosse finita li.

"Peccato - scrive Linus sul suo blog - che la vigliaccheria di Facebook le abbia fatto venire la simpatica idea di scrivere che io l’avrei richiamata, insultata e minacciata. Cosa completamente inventata, primo perchè non c’ero e secondo perchè non potrei mai fare una cosa così idiota."

Secondo il direttore di Radio Deejay queste sarebbero le conseguenze di un'istigazione alla violenza fatta dallo Zoo nel corso di questi ultimi 3 mesi e "La cosa più disarmante e al tempo stesso irritante - prosegue Linus - è che non ci sia nessuno in tutta 105 in grado di capire e  far capire che è pericoloso istigare alla violenza, ma anzi che ne sappia solo ricavare un vantaggio economico."

Infine Linus si rivolge a Mazzoli scrivendo: " E tu, caro finto amico, ricordati che le bugie sono come te: hanno le gambe corte. Sei tu che mi hai invitato a cena, non una ma tre volte. E io ci sono venuto, felice e speranzoso che fossi diventato adulto. Purtroppo mi sbagliavo."

Immancabile, arriva la risposta di Mazzoli dal suo Blog. Prima parla di quella goliardica incursione in diretta su radio deejay da parte di una sua ascoltatrice: "Parliamo di Sara - scrive Mazzoli - 13 anni, partecipa a nostra insaputa alla diretta della Domenica su Radio Deejay, dopo qualche minuto (in maniera dolcissima) esclama: "W lo Zoo di 105...stronzi", abbassa la cornetta e finisce il simpatico gioco lanciato dallo Zoo. Si chiama "Ti do"...un giochino fighissimo in cui premiamo gli ascoltatori che riescono a farci pubblicità sulle altre radio. L'abbiamo fatto a R.101 senza nessun tipo di problema, a Rtl 102.5...idem, su diverse radio locali e ci hanno riso sopra, ma quella Domenica, alla centralinista non l'è andata giù e ha richiamato la giovane zoofila facendole una bella cazziata al telefono (Ci può stare)."

E poi si rivolge a Linus etichettando il suo atteggiamento come "vittimismo"  e accusandolo di approfittarsi di questo episodio per attaccarlo: "Ed ecco subentrare il vittimismo...Quale momento migliore per puntare il dito verso Mazzoli, il provocatore, il rompi cazzo, il dj violento, per trasformare un banalissimo incidente virtuale in un'arma per attaccarmi e utilizzare il fatto per mettere in atto il piano diabolico pronto da mesi. E vai, così Mazzoli passa per il guerrafondaio, l'infame che rompe i patti e io posso finalmente giocarmi il jolly e ributtarglielo nel pertugio!"

Infine, il contrattacco:" Mi parli di autogol? Ma non sono io che l'ho fatto! Anche se non ci capisco di calcio, prendere 3 giocatori di una squadra che ho sempre denigrato e schifato e messi in onda nella stessa fascia oraria è un autogol. Praticamente stai ammettendo che hai avuto bisogno dello Zoo per distruggere lo Zoo...non ha molto senso."

Una guerra aperta, fatta a colpi di post sui rispettivi blog, che però potrebbe nascondere qualcos'altro  ed è lo stesso Mazzoli a farci riflettere: siamo sicuri di non essere noi le vittime di questo "scontro"? E se fosse tutto studiato a tavolino per far pubblicità in maniera virale a Radio Deejay e Radio 105?

Articolo di Giorgio d'Ecclesia