I "Live Set" in Radio

Curiosità Radiofoniche

I "Live Set" in Radio

Spesso c'è tanta attesa e trepidazione prima di ascoltare una loro intervista in diretta, magari successiva alla pubblicazione di un nuovo disco o finalizzata alla promozione di un particolare appuntamento in cui saranno protagonisti; i fan sono lì, pronti per acclamarli, magari all'esterno degli studi radiofonici.

In ogni caso, gli ospiti che vengono accolti nelle emittenti radiofoniche il più delle volte riescono a catalizzare l'attenzione di molti ascoltatori, magari anche di quelli apparentemente disinteressati alle novità riguardanti un cantante abbastanza gettonato.

E a volte capita che proprio artisti di grande rilievo nazionale divengano protagonisti anche di quelli che solitamente vengono chiamati “live set”, ovvero, mini concerti, dove i cantanti hanno la possibilità di esibirsi dal vivo in una situazione atipica, ma nello stesso tempo piacevole, quasi “intima”, rispetto agli abitudinari contesti,  vedi le piazze o ancora le performances di scena nei grandi stadi.

La struttura di questi appuntamenti è nella media sempre la stessa: pochi musicisti, generalmente solo un chitarrista, che esegue qualche brano tratto dal repertorio dell'artista, oppure, la situazione diventa l'occasione per presentare in anteprima assoluta un pezzo inedito.

Ovviamente, l'organizzazione di una diretta del genere, prevede una particolare cura tecnica affinché la ricezione possa essere qualitativamente accettabile e godibile per tutti; non a caso vi sono studi radiofonici  che offrono la possibilità di allestire un complesso di strumenti che potrebbe allargarsi al semplice duo composto da chitarra e voce, tanto da permettere la presenza anche di percussioni, in grado di creare quell'atmosfera tipicamente “live” che coinvolge e rende partecipi anche coloro particolarmente distanti.

L'organizzazione di “special” del genere investe, in alcuni casi, anche il pubblico, che potrebbe essere presente a questi incontri, contattando anticipatamente la redazione della radio e avendo così la possibilità di essere tra i fortunati ad assistere all'imperdibile e particolare “showcase” in FM. Non a caso, dopo l'esibizione, scatti fotografici e autografi, tra cantante e fans, di sicuro non mancano.

Insomma, intrattenimento e musica, con un maggiore  coinvolgimento degli ascoltatori; ingredienti, questi, che mirano alla realizzazione di un format che probabilmente va in controtendenza rispetto all'intervista “vis-a-vis” a cui siamo abituati.

La radio, quindi, che diventa palcoscenico per incontri canori “live”, che forse fanno pensare alle ospitate quasi da “talk-show” televisivo.

Ed ecco di nuovo lo zampino del “piccolo schermo”, come si dice, tutto ritorna, prima o poi.

E voi, siete favorevoli?

 

Articolo a cura di Maurizio Schettino