Mister Planet, le radio del gruppo Finelco per la tutela dell'ambiente

Radio News

Mister Planet, le radio del gruppo Finelco per la tutela dell'ambiente

“Ce l’avete un minuto per me? Lo so lo so siete presi da mille appuntamenti, impegni, compiti, lavoro, sempre la vostra sacra fretta. Chissà poi se state facendo qualcosa di veramente importante. Magari state lavando la macchina o guardando una televendita in tv o magari state provando un paio di scarpe per decidere se vi donano. Ma sì sì, sono carinissime … Ma per innaffiare un fiore non avete mai tempo. Vi chiederete, chi è che vi parla in questo modo? Sono Mister Planet, ma sono anche voi. Ed è proprio arrivato il momento di fare due chiacchiere. Vi avevo dato una bellissima casa, grande come il mondo, ma voi la state mettendo a soqquadro. Ci sentiamo qua, sulla vostra radio"

Si apre così il promo che si ascolta su Radio 105, Radio Monte Carlo e Virgin Radio, ormai da alcune settimane. "Mister Planet",  è infatti un progetto sostenuto da Coop, Ferrarelle spa e Sorgenia che ha coinvolto in esclusiva le emittenti del Gruppo Finelco, da sempre sensibili e interessati in prima persona alle problematiche dell’ambiente, della natura e degli animali: un progetto multipiattaforma pensato per gli ascoltatori del Gruppo Finelco (circa otto milioni al giorno), programmato oltre che sui tre network, anche sui siti web delle emittenti, su oltre 30 web radio, blog, social network, podcasting, mobile e attraverso un sito internet interamente dedicato all’argomento: (www.mrplanet.it).

L’obiettivo di questo importante progetto, è quello di divulgare il messaggio e la convinzione che qualcosa si può ancora cambiare, con l’aiuto di ogni persona al fine di dare un piccolo contributo in favore dell’ambiente. A contribuire all’efficacia del messaggio di Mister Planet, c’è l’indimenticabile voce di Carlo Valli, doppiatore di molti attori celebri, tra cui Robin Williams.

Insomma, si parla di un vero e proprio progetto di sensibilizzazione per la tutela dell’ambiente, nato con l’intenzione di coinvolgere la gente quotidianamente e ri-educare chi ascolta a comportamenti virtuosi e responsabili nei confronti del pianeta, della natura, degli animali (soprattutto nel periodo estivo) e, per far questo si è scelto di servirsi di un nuovo modo di informare che si contrappone ai toni della comunicazione oggi utilizzata riguardo le tematiche ambientali che spesso si esprime in modo allarmistico, monocorde, senza fornire vere e proprie soluzioni ottimali, usando soprattutto i media più diffusi, come la nostra cara radio.

Articolo a cura di Arianna Caramanti