L'Organizzazione di Eventi Estivi delle Radio

Curiosità Radiofoniche

L'Organizzazione di Eventi Estivi delle Radio

Nonostante le condizioni meteorologiche tentino di mascherare l’arrivo della bella stagione in alcune parti d’Italia, siamo giunti ormai alla fine di Aprile ed è questo un momento rilevante all’interno della stagione radiofonica.

Probabilmente le emittenti più importanti si sono già mosse da tempo, ma soprattutto per le piccole realtà, è questo il periodo per incominciare a pensare agli eventi estivi da promuovere o da organizzare. Va detto che i motivi per cui una radio sponsorizza tali eventi, sono principalmente due. Il primo, è senz’altro quello di farsi pubblicità facendosi conoscere sul territorio; il secondo, è senza dubbio legato alla possibilità di avere un guadagno da quella che può essere a tutti gli effetti considerata come un’operazione di marketing.

Parlando di ciò, occorre fare una doverosa differenziazione tra le radio nazionali e quelle locali. Nel primo caso, accade infatti che i Network sponsorizzino grandi eventi, quali concerti o festival, in giro per l’Italia durante il periodo primaverile, ma soprattutto nei mesi estivi.

Diversa è invece la condizione delle piccole emittenti, che in molti casi non solo affiancano, ma diventano addirittura promotrici o organizzatrici vere e proprie feste. Se per le radio nazionali sono abbastanza certi e consolidati i contesti e gli avvenimenti da sponsorizzare, non si può certo dire la stessa cosa del panorama a cui appartengono tutte le altre, che risulta essere abbastanza eterogeneo dal punto di vista degli eventi che un’emittente può decidere di seguire.

Così può accadere che in questi casi una radio si trovi a sponsorizzare una serie di concerti durante i quali si esibiscono band emergenti e gruppi più o meno noti, oppure organizzi degli spettacoli, o ancora delle feste di paese, tutto questo in base a scelte effettuate, nella maggior parte dei casi, dal direttore o dal proprietario della stessa.

Quello che però mi interessava maggiormente, era capire insieme a voi il ruolo effettivo assunto dalla radio in questi contesti. La sensazione è che di fatto, eccetto il nome sul volantino dell’evento, l’aiuto “pratico” offerto dagli speaker/dai registi per le operazioni organizzative o di montaggio/ smontaggio delle apparecchiature e il ritorno in termini economici (elemento tutt’altro che di secondo piano), alla fine si sfruttino ben poco le potenzialità di un’emittente, col risultato che quello che dovrebbe e potrebbe essere un modo piacevole per far conoscere la realtà radiofonica al di fuori del luogo da cui si trasmette, diventi semplicemente un’occasione persa.

In sintesi, ho avuto spesso la sensazione che in questi eventi di “radiofonico” ci sia ben poco. Se ciò è assolutamente normale a livello nazionale, perché il grande Network è chiamato unicamente a svolgere un ruolo di sponsorizzazione (pur essendo già noto alla maggior parte degli utenti) di un determinato concerto o festival, non credo si possa dire lo stesso in tutti gli altri casi.

Per quanto possa essere difficile a livello tecnico o di impegno richiesto, non sarebbe più interessante dare spazio al “fare radio”, al trasmettere, alle dirette realizzate in concomitanza di queste occasioni (non tralasciando tutto quello che caratterizza l’evento o la festa in sè)?

Se foste voi i direttori o i proprietari di una radio, puntereste ad organizzare/sponsorizzare uno (o più) eventi durante la stagione estiva e di quale tipo? Che idea vi piacerebbe realizzare per cercare di promuovere al meglio la vostra emittente? Ora tocca a voi…

Articolo a cura di Mattia Savioni