Ospite in radio: come comportarsi per rendere efficace l'intervista?

Conduzione Radiofonica

Ospite in radio: come comportarsi per rendere efficace l'intervista?

Parto da un articolo del seguitissimo, anche dal sottoscritto, blog di Linus per parlare di un argomento di interesse credo generale. Il post in questione è questo ed è stato pubblicato ormai qualche giorno fa ma nelle ultime ore, rileggendolo, mi ha fatto riflettere su questo argomento.

Per farla breve, Linus in queste righe sottolinea come ci siano ospiti più o meno collaborativi ma che però dipenda anche da loro la riuscita o meno di un'intervista e di un intervento in radio. Ci sono ospiti che spesso ti sorprendono per la loro disponibilità e per la volontà di mettersi in gioco e altri che fanno di tutto per dire il meno possibile e appaiono scontrosi, svogliati e poco disponibili al dialogo. Entrambi i casi capitano sia che l'ospite sia molto famoso sia che si tratti di uno sconosciuto o emergente.

Sting ospite da Linus a Radio Deejay: "Simpatico come la sabbia nel letto"

Linus in questo caso prende come esempio Sting (Sting cavolo!) facendo capire come anche un monumento della musica mondiale che dovrebbe essere ormai abituato a momenti di questo genere e rilassato perchè senza ansia da prestazione o obbligo di vendere dischi possa risultare antipatico e poco collaborativo. Aggiunge che la sua fama lo precedeva e che un pò se lo aspettava beh, io no. Per niente.

Questo è solo un esempio che ho preso in prestito per chiedervi: voi come trattate un ospite? O meglio come andrebbe trattato un ospite in radio? Sia che sia lì fisicamente che solo in collegamento telefonico, come ci si deve comportare? Potremmo provare a stilare una sorta di decalogo o comunque dare dei consigli pratici per capire quali sono le cose più importanti da fare o da ricordare.

1 - Non esistono ospiti di Serie A o Serie B

Intanto credo che sia fondamentale non etichettare un ospite, non ci sono ospiti di serie A e di serie B. Ovvio, se abbiamo un ospite importante la cura, l'agitazione, l'attenzione saranno maggiori ma ogni persona che intervistiamo o incontriamo merita il massimo del rispetto e dell'impegno da parte nostra.

2 - Conoscere l'Argomento di cui parlerà l'ospite

Conoscere l'argomento di cui parlerà la persona in questione, provare a entrare nel suo mondo e nel suo ambito. Non si può certo sapere tutto, ma, in quel caso, credo sia molto differente l'impressione che si fa chiedendo spiegazioni o di saperne di più rispetto a fingere di essere preparatissimi e fare invece delle figuracce tentando di impressionare l'ospite.

3 - Cercare di rendere l'intervisa interessante e originale

Terzo, ma questa è una paranoia solo mia anche se spero che tanti altri siano come me, cercare di rendere l'intervista interessante e originale. Se l'ospite è importante sicuramente sarà già stufo di rispondere sempre a quelle domande poste sempre allo stesso modo. Certo ci sono degli argomenti standard di cui parlare e delle cose che bisogna per forza chiedere ma provate a farlo in maniera non tradizionale usando fantasia e inventiva, provate a farvi ricordare e a far si che l'ospite non si trovi di fronte alla classica intervista “prestampata”, può essere che rimanga piacevolmente impressionato da questo e si faccia coinvolgere maggiormente nella chiacchierata.

4 - Mettere l'ospite a suo agio

Mettete sempre la persona che sta parlando a proprio agio: potranno dirvi quello che vogliono, ma anche i comunicatori più navigati quando vanno in diretta o vengono intervistati sono sempre un po' tesi. Perciò non metteteli in difficoltà, a meno che non sia proprio quello il vostro intento, siate cordiali e usate un tono colloquiale e non da interrogatorio.

5 - Dedicate all'ospite il tempo che serve

Dedicate all'ospite il tempo che serve senza dimenticare che state facendo un programma in radio: sopratutto quando si tratta di promozione o “autocelebrazione” un ospite tende ad allargarsi sempre un po', sta a noi tenere le redini della situazione e capire quando tagliare per doveri di clock o permettere a chi sta parlando di dilungarsi anche un po' di più. Ve lo dice uno che trova tantissima difficoltà in questo perchè vorrebbe dare spazio a tutti ma il clock deve sempre venire prima di tutto.

E voi come gestite il rapporto coi vostri ospiti in radio?

Questi sono secondo me i 5 elementi più importanti da tenere a mente quando si ha a che fare con un ospite, sicuramente ce ne sarebbero altre decine ma personalmente ritengo questi quelli fondamentali. Voi avete qualcosa da aggiungere o togliere? Come va trattato un ospite?

Articolo a cura di Nicola Zaltieri