Parli sempre di corsa: il libro di Linus di Radio Deejay

Libri sulla Radio

Parli sempre di corsa: il libro di Linus di Radio Deejay

Quarto ed ultimo romanzo all’ attivo, “Parli sempre di corsa”, è un libro intimo e autobiografico che permette di inquadrare il suo autore, Pasquale Di Molfetta in arte Linus, da una visuale diversa, più familiare.

“Tutto mi sarei aspettato dalla vita tranne che fare di quello che parla alla radio una professione (…)Comunque, sono riuscito a fare il disc jockey pur senza averne mai avuto l’ambizione, anche perché quando avevo l’età per sognare questo era un lavoro che non esisteva. Certo, casa mia era come quella di Woody Allen in Radio Days, il grosso apparecchio in bachelite sempre acceso, con mio padre che seguiva gli sceneggiati e i notiziari e mia madre i programmi musicali. Io e i miei fratelli al massimo cercavamo di snidare fra i transistor gli omini di cui sentivamo le voci. Fino a quando non li ho trovati per davvero, ma in maniera del tutto casuale. E quando sono diventato uno di loro, non ho più smesso. Tutto qui. I primi tempi, quando parlare alla radio voleva dire imitare il modo in cui lo facevano quelli più bravi di me, il mio difetto principale era che parlavo sempre di corsa. Nel senso che parlavo troppo velocemente, un po’ forse perché cosi si usava e un po’ per colpa della mia insicurezza di adolescente o poco più.(…) Tanti anni dopo, questa cosa del parli sempre di corsa sembra la mia nemesi,anche se travestita da gioco di parole.”

Acquista Subito: Parli sempre di Corsa

Nel libro incontriamo il Linus, personaggio radiofonico e televisivo, in una veste pragmatica e come indica il titolo del romanzo, si legge di un Linus in scarpette con la passione per la corsa. Non aspettatevi un libro sulla corsa tout court, “Parli sempre di corsa”, ha una marcia in più, disegnando, pagina per pagina, minuziosamente, le emozioni forti, le ansie, le ossessioni di un uomo che cerca di essere un corridore senza averne i requisiti fisici; un uomo che si muove forte anche per liberare la mente e il cuore dalla monotonia della vita. Si scopre con Linus il piacere appagante della corsa e, senza saperlo, ci si ritrova a correre insieme a lui, la maratona di New York.

In fondo se si guarda bene il romanzo è una sorta di diario di bordo con commenti personalissimi, ironici e spassosi sulla sua nona esperienza americana da maratoneta che si conclude con l’arrivo in poco più di tre ore in una New York, tenera e singolare. Si potrebbe soprannominarla la “maratona per tutti i gusti.” Professionisti e amatori. La corsa giusta per Linus.

Nel volume si delineano anche altri ricordi, di altri posti, magici e unici per il Linus corridore: il parco di Monza e la ciclabile dell’Adda in Italia e, altri, più lontani come Eldoret e Parli sempre di corsa: il libro di Linus Kapsait in kenia. Il piccolo volume, cento pagine appena, può essere letto velocemente ed è un romanzo “da compagnia” che consente per qualche ora di alleggerire la pesantezza della monotona routine quotidiana.

Sicuramente un percorso monotematico, fatto di salite e discese, ma pur sempre un cammino divertente e simpaticamente portato. Ottima lettura per chi ama correre, non importa se sia un professionista o meno, ciò che conta è non appendere mai le “scarpette” al chiodo.

Acquista Subito: Parli sempre di Corsa

Scheda libro

Titolo: Parli sempre di corsa
Autore:Linus
Editore: Mondadori
Collana: Ingrandimenti
Anno di pubblicazione: settembre 2010 Pagine:100

Articolo a cura di Nicoletta Zampano

Acquista subito questo Libro