Quando una Pila della Radio può farti del male...

Curiosità Radiofoniche

Quando una Pila della Radio può farti del male...

Immaginate una radio portatile, una vacanza in un'oasi, e tre amici in vena di scherzi in un bel pomeriggio libero in campagna. Si ride con poco, ci si diverte tra calcio domestico, cucina casereccia e tavolino ripiegabile con carte da gioco da confezione viaggio.

Un area di svago libero, amplificata dalla magia di una piccola scatola radio che suona grandi successi pop e voci da sballo.

Così può capitare che un padovano, appassionato di radio e amante della buona musica, decida di portarsi la sua scatola radio in vacanza al mare per alleggerire noia e potenziare il divertimento. Il caso, realmente accaduto, è finito sui giornali per uno sciagurato incidente che ha rotto la magia dell'estate, causando ustioni allo sventurato e danni alla scatoletta radio.

Tutto questo per delle pile difettose che aveva acquistato probabilmente per ascoltarsi in santa pace la sua stazione radio preferita. Una di queste, essendo difettosa, perse il liquido contenuto all'interno procurando un'ustione sulla gamba del malcapitato. Miracolosamente è riuscito a vincere dopo più di dieci anni la causa civile che aveva intentato contro il produttore delle pile guaste, ottenendone fortunatamente risarcimento per il danno morale, materiale e biologico.

Le passioni in fondo possono comportare qualche rischio e anche della sofferenza, non ultima una confezione di pile guasta ha fatto storia. Ma la radio può far soffrire pene d'amore in tanti modi? Che ne pensate di chi si innamora dello speaker che ascolta ogni giorno in radio e vorrebbe frequentarlo? E chi invece vorrebbe trascorrere una giornata intera in compagnia dei suoi giornalisti di culto preferiti? E voi, avete mai sofferto "pene radiofoniche"?

Articolo a cura di Nicoletta Zampano