Come Prepararsi per un' Intervista Radiofonica

Conduzione Radiofonica

Come Prepararsi per un' Intervista Radiofonica

Spesso capita, ai più “fortunati”, che nelle realtà radiofoniche minori venga data loro la possibilità di realizzare delle interviste “live” o “telefoniche” con artisti di vario genere. Altrettanto spesso, può capitare che l’organizzazione di queste ultime venga affidata agli stessi speaker del programma nel quale verrà ospitato un determinato cantante, scrittore, attore o quant’altro.

E’ bene però, prima di imbarcarsi in quella che è un’attività tutt’altro che semplice, che si sappia in che modo muoversi affinché il tutto possa andare per il meglio. Sicuramente la prima operazione da fare nel momento in cui arrivano delle richieste da parte di artisti o si vuole chiedere ad un artista di venire ospite negli studi, è quella di parlare con il direttore artistico della radio per valutare la fattibilità della cosa.

In secondo luogo, una volta ottenuto l’ok, è necessario contattare colui che segue il soggetto che vogliamo intervistare (ufficio stampa, ufficio promozione, casa discografica, ecc). Bisogna tenere presente che spesso si può avere a che fare con un personaggio non eccessivamente noto e pertanto può accadere che qualcuno ci fornisca direttamente i suoi contatti.

Anche in questo caso però, è sempre bene documentarsi per sapere se esiste una persona di riferimento alla quale rivolgersi, onde evitare brutte figure. La terza cosa da fare è ovviamente quella di accordarsi con l’interessato in merito alla data e all’orario scelto per l’intervista. A volte può essere necessario dotarsi di buon senso, che significa, per esempio, non proporre tra le opzioni la domenica mattina alle 9 o il sabato sera alle 23 (sarà banale, ma da quel che ho scoperto in giro c’è anche gente di questo tipo).

Per precauzione poi (perché può succedere anche questo) è meglio verificare che in radio non ci sia un’interruzione “eccezionale” di determinati programmi per il giorno concordato, dovuta a dirette o motivi di altro genere. Da ultimo, è bene farsi dare tutti i recapiti di chi gestisce le interviste del soggetto in questione, affinché per qualsiasi inconveniente o variazione di programma, si possa comunicare istantaneamente con l’interessato.

Arrivati a questo punto, una volta che tutto (o quasi) è stato organizzato, la palla passa a voi, ovvero allo speaker, che deve documentarsi e prepararsi in occasione dell’intervista. Infine, il giorno prima o quello in cui si prevede di ospitare un determinato personaggio in radio, può essere utile contattare chi di dovere per assicurarsi che non ci siano problemi e che l’intervista verrà realizzata nell’orario previsto. Può accadere, specie se si tratta di telefoniche, che il giorno stesso si venga avvisati o si riceva il numero di telefono per chiamare l’artista.

Una volta ottenuta la conferma definitiva, non resta che augurarvi in bocca al lupo e buon divertimento! Ma non è finita qui. Credo siano doverose e necessarie alcune piccole e brevi “note a margine”. La serietà e la professionalità in questi casi sono molto importanti e non conta il fatto di fare radio per hobby o per lavoro. Il che significa, prima di tutto, che se si concorda un’intervista, non la si rimanda un’ora prima dell’inizio del programma e soprattutto che, se si decide una data, salvo casi eccezionali, quella deve essere (salvo casi eccezionali).

Ne va dell’immagine della radio e soprattutto della possibilità futura di poter fare altre interviste con determinati artisti. Specie se si lavora in piccole realtà locali capita, per esempio, che le case discografiche propongano inizialmente alla radio degli artisti di minor rilievo, per poi valutare la competenza di colui o coloro che fanno l’intervista e di conseguenza la serietà dell’emittente.

Qualora tutto vada per il verso giusto può accadere che, successivamente, ci arrivi la richiesta per promuovere un cantante di maggior “spessore”. In caso contrario invece, può succedere che un determinato ufficio stampa elimini completamente la radio in cui lavorate dai suoi contatti. Insomma, organizzare un’intervista radiofonica non è affatto facile e si può realmente dire che spesso tutto è nelle nostre mani.

Che ne dite di raccontare qualche esperienza positiva o negativa che avete avuto a riguardo, o di dare ai lettori qualche altro suggerimento su come prepararla?

Articolo a cura di Mattia Savioni