Chiude Punto Radio: l’emittente di Vasco fa posto a Radio Sportiva

Radio News

Chiude Punto Radio: l’emittente di Vasco fa posto a  Radio Sportiva

Si spengono i microfoni di una storica radio nata come grande esperienza collettiva libera di un gruppo di giovanissimi, tra cui un allora sconosciuto ai più Vasco Rossi: si tratta di Punto Radio (www.puntoradiotv.com), fondata nel lontano 1975.

L’emittente bolognese del gruppo Sestarete passerà il testimone a Radio Sportiva (www.radiosportiva.com), emittente a copertura nazionale del gruppo editoriale Media Hit, con sede a Prato. Sono ancora poche le notizie in merito a questo nuovo progetto, che verrà avviato in autunno: non si sa se verrà creato un network in cui Punto Radio manterrà marchio e staff, ma di certo le voci, vecchie o nuove che siano, si occuperanno solo di sport. Nello specifico, sport locale la mattina e poi i programmi del palinsesto del gruppo nazionale.

Ma facciamo un passo indietro, torniamo a quei lontani anni Settanta. In Italia, sul fronte radiofonico, si attua una vera e propria rivoluzione: grazie alla sentenza n.225 della Corte Costituzionale, che dichiara illegittimo il monopolio statale sulle trasmissioni via etere, nascono tante piccole radio.

A dare l’avvio a questo fenomeno della radiofonia privata è Radio Milano International, ora R101, la cui data di fondazione, il 10 marzo 1975, è diventata la “data di nascita convenzionale” del fenomeno.

Nello stesso anno un Vasco Rossi appena 23enne dà l’avvio all’avventura di Punto Radio, insieme agli amici d’infanzia Marco Gherardi e Lucio Serra. Trasmettono da un paesino vicino Zocca (che ha dato i natali al Blasco), Montombraro, utilizzando una rudimentale antenna e un’attrezzatura essenziale, ma soprattutto con tanto spirito d’iniziativa e voglia di farsi sentire.

Entrano poi a far parte del gruppo anche Massimo Riva (allora appena 13enne, che sarebbe poi diventato chitarrista di Vasco, prematuramente scomparso nel 1999), Gaetano Curreri (degli Stadio), Maurizio Solieri (della Steve Rogers Band, con cui ha esordito Vasco).

L’esperienza della radio è decisiva per la carriera di Vasco Rossi, apprezzato deejay sia dei programmi radiofonici (tra quelli più impressi nell’immaginario collettivo ricordiamo “Spazio Aperto”,  dedicato alla canzone d'autore italiana, "Sound on Sound" dedicato alla disco music e "Il Muretto", programma di intrattenimento condotto con altri colleghi) sia delle serate organizzate dalla radio presso le principali discoteche emiliane. Proprio durante una di queste serate-evento Vasci, per la prima volta, imbraccia la chitarra e canta al pubblico alcune sue canzoni.

Nel corso degli anni inevitabilmente la natura iniziale di Punto Radio è venuta meno, anche visto il suo crescente successo, non più proporzionato all’idea di una radio autofinanziata da un gruppetto di amici. Si sono resi necessari fondi, cambiamenti, anche di gestione, quindi a partire dall’acquisto da parte del PCI Punto Nuovo ha iniziato una nuova fase della sua storia, rimanendo comunque un punto di riferimento, nonostante il progressivo abbandono dei suoi “padri fondatori”.

E ora una nuova fase sta per iniziare, con la programmazione di Sportiva. Che si tratti solo di un “punto e a capo” o proprio di una nuova pagina della storia, certamente il ricordo di quegli amici stretti intorno ad un microfono che sono stati capaci di portare avanti una piccola radio e di consegnarla poi al successo, resterà indelebile per la radiofonia italiana.

 

Articolo a cura di Giusy Dente