Questa casa non è un albergo: da programma radiofonico a libro

Libri sulla Radio

Questa casa non è un albergo: da programma radiofonico a libro

"Da ormai quattro anni, ogni sabato alle 12.00, attraverso le frequenze di Radio24 la comunità dei genitori si raccoglie all'ascolto del programma "Questa casa non è un albergo", che conduco con Nicoletta Carbone. Ogni settimana, decine di telefonate e di sms hanno accompagnato le nostre parole, disegnando un quadro delle relazioni familiari nazionali alquanto variegato. Dopo quasi 150 ore di trasmissione, qualche centinaio di email, 2500 telefonate e quasi 5000 sms nasce ora un libro pensato per chi ci ascolta sempre, per chi ci ha ascoltato qualche volta, ma soprattutto per chi non ci ha mai ascoltato. Stare davanti ad un progetto di cosi ampia durata e intensa penetrazione nella vita e nella storia personale di molti padri, madri e figli mi ha portato a comprendere quanto sia importante pensare alla genitorialità come a un capitolo che va condiviso"( Stralcio introduttivo di Alberto Pellai tratto dal libro Questa casa non è un albergo)

L'otto gennaio 2011 è andata in onda l'ultima puntata radiofonica di uno straordinario e costruttivo programma di Radio24 "Questa casa non è un albergo", prima e storica trasmissione radio dedicata alle delicate dinamiche relazionali tra genitori e figli. Gli argomenti, inerenti la famiglia, discussi nel tempo sono stati molteplici: droga, fumo, il mestiere di mamma, i viaggi sicuri, il rapporto tra ecologia e giovani, la tata in casa ecc...e il tema della puntata conclusiva, rimasto nella storia, trattava di separazioni, a volte dolorose, dai propri figli. La sua sospensione, dopo cinque anni di successi, accese polemiche e discussioni senza ottenere alcun risultato tangibile.

Ora, quel che resta della trasmissione è tutto racchiuso in questo bel libro dal titolo omonimo " Questa casa non è un albergo!" dell'autore, medico e psicoterapeuta dell'età evolutiva, Andrea Pellai. La trasmissione è stata descritta dallo stesso autore Pellai come " un programma dedicato ai rapporti fra genitori e figli, i problemi, la capacità di parlarsi, la vita in comune. Perché genitori non si nasce, ma si diventa e le sfide connesse a questo ruolo sono sempre più complesse e impegnative. Un programma per discutere, condividere, approfondire, ascoltare e parlare. Un viaggio alla scoperta del genitore che siete o che vorreste diventare, con molte rubriche e, per la prima volta in una trasmissione radiofonica, con un intero spazio pensato e realizzato per i padri"

Il libro che riprende il programma radio si concentra sui rapporti tra genitori e figli adolescenti e, di conseguenza, sui rapporti di coppia tra madre e padre. Il periodo adolescenziale si caratterizza per ogni ragazzo come quella fase di profondi cambiamenti in cui si compiono i processi di crescita, di formazione della personalità e di trasformazione fisica e, non è sempre facile instaurare il corretto stile genitoriale utile per affrontare al meglio questo lento e graduale passaggio esistenziale. L'adolescenza in famiglia, infatti, è un periodo particolarmente conflittuale che può creare tensioni e confusione nei genitori e tra i genitori, generando crisi nelle dinamiche familiari.

Proprio per questo è nato questo libro che, non aspira ad essere la sicura ricetta della felicità genitoriale, semmai cerca di diventare una chiave di lettura illuminante e significativa per chi naviga ancora all' oscuro, una specie di password per accedere al mondo "altro" del proprio figlio/a e del proprio coniuge con l'obiettivo di creare dei ponti costruttivi di dialogo aperto nella propria famiglia.

La genitorialità, tra l'altro, si può sintetizzare come la 'capacità di prendersi cura'. Virtù, propria della maturità, intesa come forma d'impegno che si esprime nel prendersi cura delle persone care. Secondo J. Bowlby la caratteristica più importante dell'essere genitori è quella di fornire una 'base sicura' da cui l'adolescente possa partire per affacciarsi al mondo esterno e a cui possa ritornare con la certezza che sarà sempre nutrito sul piano fisico ed emotivo. Comprendersi e capire il proprio stile genitoriale può essere il punto di partenza su cui lavorare per crescere "felici insieme" ed è da qui che si muove Pellai per aiutare le famiglie.

Questo libro offre stimoli e spunti chiave di riflessione utili al singolo genitore per modificare o definire il fine lavoro di cesellamento nelle relazioni familiari e genitoriali attraverso varie sezioni per capitolo( storie di genitori in crisi, riepilogo punti chiave, consigli pratici, movie terapia, invito alla lettura di libri significativi, test di autoanalisi da compilare).

Per Andrea Pellai questo volume potrebbe considerarsi una sorta di "scatola del tesoro" dove ognuno può trovare le giuste risposte alle sfide educative quotidiane, un libro da condividere in famiglia come supporto ai processi di crescita. "Dov'è finito mio figlio? Quanto posso essergli amico/a? Perchè non riesco ad essere un genitore felice?". Queste e molte altre questioni spinose vengono affrontate con semplicità e sorriso dal dottore Andrea che invita tutta la famiglia ad iniziare un viaggio empatico alla riscoperta del duro compito educativo.

Una buona guida da leggere per capirsi e capire di più sui temi legati alla propria affettività familiare, ma anche un libro formativo che permette di far ripercorrere un pezzo della storia radiofonica italiana, capace di stupire e smuovere dal di dentro.

Scheda Libro

Titolo: Questa casa non è un albergo! Adolescenti: istruzioni per l'uso
Autore: Alberto Pellai
Editore: Kowalski
Data di pubblicazione: 23/09/2009
Pagine: 207

Fonte: FeltrinelliEditore.it

Articolo a cura di Nicoletta Zampano