Mario Volanti di Radio Italia darà una nuova identità a R101?

Radio News

Mario Volanti di Radio Italia darà una nuova identità a R101?

Ho sempre amato le sfide e le situazioni nuove”. Una dichiarazione piena di entusiasmo quella di Mario Volanti, che è stato scelto da Mondadori come nuova “guida” di Radio 101. Che ce la metterà tutta è sicuro, ma non sarà facile l’impresa per cui è stato scelto. Certamente la voglia di fare bene c’è, tanto che Volanti ha dichiarato: “Quando Mondandori mi ha fatto la proposta ho pensato che questa sfida mi avrebbe aiutato a capire fin dove posso arrivare e cosa sono capace di fare”. Insomma, sarà prima di tutto un’avventura e una prova con se stesso, ma siamo sicuri che i risultati non tarderanno ad arrivare.

Gli incarichi che dovrà ricoprire sono importanti. Nominato vicepresidente di Monradio (società che si occupa del business radiofonico della Mondadori) e chiamato a rilanciare l’emittente R101, il fondatore di Radio Italia ha davanti a se una strada difficile, che potrà portare grandi soddisfazioni.

Gli obiettivi che il presidente di Mondadori ha affidato a Volanti sono numerosi. Il primo fra tutti sarà bloccare la perdita di ascolti e dare un’identità precisa alla radio, anche se Mario non sembra pessimista in merito a tale questione, considerando che “Le prime cinque emittenti italiane si spartiscono una decina di milioni di ascoltatori e, visto che in Italia questo mezzo e’ seguito ogni giorno da 40 milioni di persone, ci restano ampie praterie da esplorare”.

Oggi R101 ha meno di 2 milioni di ascoltatori, mentre radio Italia ne vanta 4,6. Il vicepresidente di Monradio avrà pertanto il compito di far esprimere al network che sarà chiamato a guidare le proprie potenzialità “Definendo meglio la linea editoriale, rendendola piu’ contemporanea e rimettendo in moto sinergie e partnership interne molto interessanti ma finora inespresse”.

Non manca naturalmente un po’ di sana prudenza nelle parole di Mario Volanti, una volta messo di fronte alla fatidica domanda sul “fin dove possa arrivare R101”. “Difficile fare previsioni”, certamente gli obiettivi sono chiari, così come è certo che per raggiungerli ci vorrà del tempo e tanto lavoro.

Ma il vicepresidente di Monradio è stato scelto proprio per la sua bravura, per l’esperienza e la competenza nel campo radiofonico, pertanto è prevedibile che i risultati saranno ottimi. Bisognerà solo aspettare e stare all’ascolto di R101 per capire e valutare i cambiamenti e le trasformazioni che ci saranno all’interno del network.

Non ci resta che augurare buon lavoro e fare un grosso “in bocca al lupo” a Mario Volanti, certi che a breve potremo scrivere dei successi e dei risultati che avrà ottenuto!

Articolo a cura di Mattia Savioni