Radio2: Francesco Guccini svela la playlist della sua vita

Radio News

Radio2: Francesco Guccini svela la playlist della sua vita

Dal 14 Marzo, per tre weekend, il sabato e la domenica alle 13,00, Francesco Guccini sarà protagonista di "Hit Parade", il programma di Rai Radio2 in cui gli artisti svelano le 'playlist' della propria vita. Guccini, a  Radio2, condividerà con gli ascoltatori le sue canzoni più amate e la musica internazionale che ha segnato la sua vita e la sua carriera di musicista e poeta.

La playlist gucciniana che si potrà ascoltare su "Hit Parade" rappresenta un periodo storico di grandi fermenti e cambiamenti e mischia classici italiani ad autori internazionali: da Enzo Jannacci e Fausto Amodei ai Platters, da Jacques Brel a Elvis Presley, dai Beatles a Bob Dylan. E poi, ovviamente, una selezione delle sue composizioni, dalla famosissima “Avvelenata” a brani meno noti come “I fichi”.

A "Hit Parade", non mancheranno degli aneddoti esclusivi che Guccini racconterà agli ascoltatori di Radio2: "ho scritto "la Locomotiva" di getto, in una ventina di minuti,  e mentre scrivevo una strofa, prendevo appunti ai margini del foglio per le strofe successive perché mi venivano le rime, gli argomenti. Finita la canzone, mi sono reso conto che mancava un'introduzione. Quindi la prima strofa e' stata  l'ultima che ho scritto".

Il cantautore ricorderà poi i primi passi da musicista: "da giovane ascoltavo il jazz, ma era troppo difficile suonarlo. Bisognava essere bravi e noi eravamo dei cialtronacci, la nostra musica era il rock&roll  che aveva quattro accordi al massimo. Fu il rock&roll a spingermi  a suonare la chitarra, che mi feci costruire da un falegname di Porretta, tale Celestino Venturi, che ogni tanto sento ancora. Arrivai a casa, in montagna, e alla fine del primo pomeriggio sapevo gia' suonare Rock around the clock e Only You". Nel corso delle puntate, infine, Guccini rivelerà anche un episodio legato alla sua carriera di giornalista musicale: "ho conosciuto fugacemente Chat Baker, quando facevo il cronista alla Gazzetta di Modena. andai a sentire un suo concerto e lo intervistai. Gli feci fare l'autografo sul mio tesserino da giornalista. A quei tempi Chat  era gia' un po' svanito e quando firmava gli autografi diceva "Whose pen is this ?"

Tutte le playlist degli artisti che hanno condotto Hit Parade, le foto e i video del backstage del programma, saranno disponibili sul sito internet www.hitparade.rai.it insieme alle puntate in podcast.

 

Davide Campione
Comunicazione RadioDue