Radio Alarm Clock: la nuova sveglia per smartphone con web radio integrate

Curiosità Radiofoniche

Radio Alarm Clock: la nuova sveglia per smartphone con web radio integrate

Al giorno d'oggi quasi tutti possiedono uno smartphone, dotato di connessione a internet e funzionalità di ogni genere. Questo fa sì che molti strumenti, anche quelli più ingombranti, possano essere sostituiti da una semplice e comodissima app.

Ci capiterà così di dire addio a una torcia, piuttosto che a un cronometro, e per restare in ambito, alla nostra carissima radiolina portatile.

Qualcuno potrebbe sostenere, e a ragione, che tutto ciò possa creare una vera e propria dipendenza da cellulare, ma il caso riportato nel nostro articolo ci consente di spezzare una lancia a favore della tecnologia.

Si, perchè succede così che anche la nostra amata sveglia elettronica venga riposta nel cassetto per lasciare spazio a quella del nostro smartphone, più intuitiva e decisamente più personale.

Ci sono numerose app che ci permettono di svegliarci al suono della nostra canzone preferita, oppure con la stazione radio a cui siamo più affezionati.

Ma la vera novità è che da oggi anche gli ascoltatori delle radio sul web, sempre più numerosi, avranno la possibilità di utilizzare un'applicazione che abbia, tra le varie opzioni, quella di impostare proprio una web radio come sveglia.

Si chiama Radio Alarm Clock – Pocket Bell ed è possibile scaricarla gratuitamente dal playstore. Attualmente è disponibile soltanto in lingua inglese, ma la sua interfaccia essenziale e diretta, ma non per questo sgradevole, la rende accessibile a chiunque.

Semplice e funzionale, ci permette di impostare come suoneria un file mp3, piuttosto che il classico allarme o una frequenza fm; ma ciò che la rende particolarmente invitante ai nostri occhi, e speriamo a quelli di voi lettori, è appunto la possibilità di impostare come sveglia qualsiasi tipo di radio.

Si va dalle emittenti locali sparse per l'Italia alle radio di tutto il mondo. Un'idea molto suggestiva che sarà sicuramente apprezzata dagli appassionati di questo mondo, sempre a caccia di novità e spunti per approfondirne la conoscenza.

 

Articolo a cura di Fabrizio Pascale