Radio Alive: un Concorso per Autori Radiofonici

Radio News

Radio Alive: un Concorso per Autori Radiofonici

La crisi economica sminuisce vecchie professionalità radiofoniche, ma ne valorizza altre. Il ruolo dell’autore, nella realizzazione di un programma radiofonico, per lungo tempo svalutato dalle tecniche di lavoro degli ultimi decenni rinasce grazie al concorso Radio Alive.

Il progetto, finanziato dalla Regione Puglia - progetto vincitore di Principi Attivi 2012 - Giovani idee per una Puglia migliore, promosso dall’associazione culturale “Sound Cloud”, offre l’opportunità a giovani autori di mettere in discussione la propria creatività. Si tratta della prima occasione italiana destinata a valorizzare il ruolo dell’autore, nella realizzazione di un programma. Non è più tempo di improvvisare e improvvisarsi. Si ha l’esigenza di privilegiare nuovamente i contenuti e non i contenitori. Questo quello che emerge dall’intervista realizzata a Valerio Vetturini per Radiospeaker.it

Valerio Vetturi, presidente dell’associazione “Sound Cloud” promotrice di Radio Alive e ideatore dell’evento stesso dice: “Noi pensiamo che il ruolo dell'autore sia importantissimo in una radio di qualità. Pianificare, conoscere nel dettaglio e analizzare ciò che si farà sono i primi passi per poter migliorare e creare format innovativi. Il ruolo dell'autore quindi non è affatto "superato", ma viene messo da parte, nascosto, da un certo modo di fare radio:  "veloce"! Chiediamo quindi ai partecipanti al concorso (anche alle primissime armi nel settore radiofonico) di usare l'immaginazione e pianificare in ogni dettaglio quello che sarà ogni singola puntata del proprio format”.

L’obiettivo è quello di recuperare la figura dell’autore e dargli l’opportunità di esprimersi attraverso il web.

“Il concorso, come si evince chiaramente dal bando, consiste nel presentare un progetto di un format radiofonico, di massimo 3 puntate, che descriva un evento live di qualsiasi genere; è rivolto a tutti gli appassionati di radio, anche senza esperienza. I tre progetti selezionati avranno una prima fase di formazione e poi saranno costantemente seguiti nella realizzazione dei format”, ha aggiunto durante l’intervista.

L’obiettivo è di offrire l’opportunità, ad almeno nove persone, di realizzare il loro sogno radiofonico. “Radio Alive nasce dalla passione per la radio. Pensiamo che ci sono tantissime persone come noi, innamorate della radio, che vorrebbero realizzare un programma radiofonico, ma non ne hanno mai avuto la possibilità. A tutti loro diamo un'opportunità diversa da quelle che solitamente si trovano in giro, in cui la figura centrale è lo speaker”, precisa Valerio Vetturi. “Non ci lamentiamo di come sia strutturato attualmente il mondo radiofonico. Siamo felicissimi che il web, con le sue numerose web radio stia dando vita a tantissime nuove emittenti. Sono fra i fondatori di Radio Luogocomune che dopo sei anni di attività dall'anno scorso "invade" le frequenze di un'emittente Fm. Questo penso sia un bellissimo esempio di simulcasting”, ha concluso Vetturi.

L’associazione promotrice del concorso “Sound Cloud” ha sede a Bari e non avrebbe ancora definito i nomi dei giurati.

Realizzare il sogno di diventare autore radiofonico è più facile di quanto si possa immaginare. Quello della radio, nonostante tutto, rimane un universo in continuo movimento, da tener d’occhio. C’è sempre una nuova occasione in agguato! Per partecipare al concorso è necessario cliccare su http://www.radioaliveconcorso.com/concorso.html e inviare la propria proposta progettuale.

C’è tempo fino al 30 maggio 2014. A ciascun team di lavoro verranno assegnati 1000 euro. L’autore del programma più votato parteciperà ad una serie di incontri face - to - face con diversi responsabili di radio FM.

Vinca la creatività!

Articolo a cura di Annalisa Colavito