Radio Castel Bolognese: un programma sulle Radio Libere che non ci sono più

Radio News

Radio Castel Bolognese: un programma sulle Radio Libere che non ci sono più

Nei mesi scorsi abbiamo intervistato Gabriele Rambelli, responsabile della programmazione di Radio Castel Bolognese che, insieme agli speaker, protestava contro il Consiglio di Amministrazione dell’azienda in procinto di vendere l’emittente ad un grosso network nazionale. A distanza di alcuni mesi la situazione non è cambiata. La reale possibilità che la radio sia venduta ancora esiste. Questo, però, non ha modificato di nulla il comportamento dei dipendenti dell’azienda che continuano la loro protesta con un’iniziativa molto particolare ma allo stesso tempo significativa.

Come ci ha scritto Gabriele Rambelli:
Radio Castel Bolognese ha deciso di invitare i ragazzi che hanno fatto radio negli anni e che per qualsiasi motivo hanno dovuto chiudere. Molti di loro non hanno più avuto la possibilità di parlare ad un microfono o di raccontare esattamente com’è andata così giovedì 26 maggio dalle  21 in poi parleremo di tutte queste realtà che sono morte e spesso dimenticate nel tempo. Principalmente parleremo di come sono nate queste radio e di come sono poi sparite”.

Chiunque abbia vissuto una simile esperienza può, quindi, partecipare alla trasmissione domani sera. Potrà andare direttamente in radio oppure, per chi è troppo lontano, la redazione lo contatterà al telefono o tramite skype. Per partecipare è necessario contattare direttamente Gabriele Rambelli (gabriele.rambelli@live.it).

La volontà di trasmettere la radio nella sua essenza iniziale, cioè la radio “LIBERA” e allo stesso tempo cercare di restare LIBERI ha spinto Radio Castel Bolognese a dar vita a questo appuntamento. In poco tempo hanno già aderito 8 ex radio e di sicuro il numero è destinato ad aumentare.

 

Articolo di Giuseppe Opromolla