Radio Company ora è anche in Tv

Radio News

Radio Company ora è anche in Tv

Ormai tutti si adeguano, influenzati da questa continua contaminazione di media che, secondo alcuni, fa perdere la vera essenza del mezzo radiofonico. Stiamo parlando di Tv e Radio che ormai pare vadano “a braccetto”, vedi l’ormai consolidata “radiovisione” con format e “personaggi” che si danno continuamente il cambio.

Un’evoluzione dell’FM che sta influenzando un po’ tutta l’emittenza. E’ notizia di pochi giorni fa, infatti, quella relativa alla nascita di Company Tv, il canale televisivo dell’omonima e nota radio interregionale padovana, ben diramata su buona parte del territorio nazionale.

Abbastanza ricca la programmazione giornaliera, con una selezione musicale in grado di soddisfare i gusti di tutti. E per l’estate, ormai imminente, le sorprese di sicuro non mancheranno, cosi come già annunciato sul sito di Radio Company, con l’ufficializzazione della Tv, visibile sul digitale terrestre nella regione Veneto al canale 119  e in Friuli Venezia Giulia sul canale 116. Ma non solo.

Infatti, è possibile seguire  l’intera programmazione in streaming, sia audio che video. A far da contorno allo schermo, un “serpentone” informativo in continuo aggiornamento, sui principali fatti del giorno.

Telecamere puntate sugli speaker con tutti gli ingredienti tipici di quel sistema a cui si faceva riferimento all’inizio, a tratti discutibile, ma nello stesso tempo affascinante, tanto da essere sperimentato da tutte le radio.

Tra l’altro proprio nel corso del Web Radio Festival, organizzato da Radiospeaker.it e tenutosi domenica scorsa, nei vari workshop, con gli esperti del settore si è parlato anche delle novità e dell’influenza apportata dal fenomeno della radio in tv, quella insomma “spiata”, che ha contagiato tanti, non solo gli ascoltatori, ma anche gli stessi addetti ai lavori, i quali, senza esserne indifferenti, hanno dato prova del proprio interesse con l’allestimento di tutto il necessario per una diretta efficiente, da “radiovedere”.

Complimenti quindi e in bocca al lupo a tutto lo staff di Radio Company per questa nuova avventura, che passa anche per lo schermo!

 

 

Articolo a cura di Maurizio Schettino