Radio Cusano Campus, la radio del futuro

Radio News

Radio Cusano Campus, la radio del futuro

Se le radio delle università rappresentano in tutto il mondo la vera novità radiofonica, Radio Cusano Campus incarna a tutti gli effetti la radio del futuro. Quella che dopo la radio di Stato e le emittenti commerciali rappresenta l’unica vera alternativa: un’emittente che non vive di schemi predefiniti, né di playlist statiche, ma di contenuti.

Concentrata sull’attualità, Radio Cusano Campus si allontana dagli schemi giornalistici predefiniti, andando ad approfondire e a raccontare quello che “l’informazione ufficiale” non comunica quotidianamente.

Radio Cusano Campus è una talk radio, documentaristica nello stile. La radio dell’Università Niccolò Cusano, si ascolta sugli 89.100 in FM a Roma e in tutto il Lazio. Lo spirito che muove il palinsesto dell’emittente è forte e originale ed è figlio del carisma di Stefano Bandecchi, amministratore delegato dell’Unicusano, imprenditore innovatore che presenta così la sua radio: “Un’università come la mia, la Niccolò Cusano, è un grande centro accademico di cultura e ricerca (nel Campus un laboratorio di medicina genetica e uno di ingegneria meccanica).

Radio Cusano Campus sarà una grande radio – continua Bandecchi - che avrà come obiettivo quello di diventare il biglietto da visita di questa realtà. Proprio per questo ho affidato le trasmissioni dell’emittente a dei professionisti che affiancati dai docenti dell’ateneo, dagli studenti, e dagli ospiti provenienti dal mondo politico e universitario sapranno quotidianamente raccontare il nostro Paese in modo avvincente e interessante”.

Radio Cusano Campus avrà quindi un compito duro, ma affascinante, quello di coinvolgere gli ascoltatori dalle 7 del mattino alle 22 in programmi di approfondimento sulla cultura generale, sulla politica locale e nazionale, sull’economia e la geopolitica, sulla storia e la medicina.

L’inizio ufficiale delle trasmissioni è previsto per il prossimo 8 settembre. Il palinsesto è organizzato come segue e leggendolo capirete che è una radio che non esiste altrove.

LUNEDI – VENERDI  DALLE 7 ALLE 22

7.00 – 9.00 IL MATTINO HA LA CULTURA IN BOCCA  (ACCADDE OGGI E PAGINE CULTURALI) COND. MANUELA VALENTE

“IL VOSTRO RISVEGLIO SU UN CUSCINO DI PAROLE. STORIA, LETTERATURA E TUTTO CIO’ CHE FA CULTURA NEL RACCONTO QUOTIDIANO DI RADIO CUSANO CAMPUS”

9.00 – 11.00 ECG REGIONE REGIONE LAZIO(ROMA E LAZIO E PROVINCIA) COND. ROBERTO ARDUINI E ANDREA DI CIANCIO

“L’ELETTROCARDIOGRAMMA QUOTIDIANO PER CONTROLLARE LO STATO DI SALUTE DELLA NOSTRA REGIONE E DELLA NOSTRA CAPITALE”

11.00 – 12.00 GENITORI SI DIVENTA (PSICOLOGIA – SOCILOGIA IN COLLABORAZIONE CON SCIENZE FORMAZIONE) COND. LIVIA VENTIMIGLIA

“LA TRASMISSIONE CHE RENDERA’ PIU’ FACILE LA  DURA VITA DEI GENITORI ATTRAVERSO CONSIGLI DI ESPERTI E APPROFONDIMENTI SUL MONDO DEI NOSTRI FIGLI”

12- 13  GENETICA OGGI (MEDICINA E RICERCA) COND. ANDREA LUPOLI

“MEDICINA, SCIENZA E RICERCA IN UN VIAGGIO AVVINCENTE TRA SCOPERTE E SPERANZE DAL MONDO DELLA GENETICA”

13- 15 LA STORIA OSCURA(STORIA E ATTUALITA’) COND. FABIO CAMILLACCI E ANNALISA COLAVITO

“RACCONTARE LA STORIA PER CAPIRE L’ATTUALITA’”

15- 17  HO SCELTO CUSANO( POLITICA ECONOMIA– IN COLLABORAZIONE CON ECONOMIA E  SCIENZE POLITICHE) COND. GIANLUCA FABI

“DENTRO LA POLITICA E L’ECONOMIA PER CAPIRE E RACCONTARE SENZA CENSURE LA CRISI ECONOMICA”

17- 18  IL MONDO E’ PICCOLO (GEOPOLITICA) COND. FABIO STEFANELLI

“IL BATTITO D’ALI DI UNA FARFALLA PRODUCE UN URAGANO DALL’ALTRA PARTE DEL MONDO. LA POLITICA INTERNAZIONALE FUORI DAI CONFINI.”

18 -20 OPEN DAY(CONTENITORI SU VITA, LAVORO E NOTIZIE DEL MONDO UNIVERSITARIO) COND. MISA URBANO E ALESSIO MORIGGI

“PORTE APERTE ALL’UNICUSANO CAMPUS: IN DIRETTA RADIO TUTTO QUELLO CHE ACCADE NEL MONDO UNIVERSITARIO E LA VITA QUOTIDIANA DELL’UNIVERSITA’ NICCOLO’ CUSANO”

20– 21  LEGGE O GIUSTIZIA (GIURISPRUDENZA) COND. MATTEO TORRIOLI

“NON SEMPRE A LEGGE CORRISPONDE GIUSTIZIA: I DIRITTI NEGATI, LE CONTRADDIZIONI E LE LACUNE DEL NOSTRO SISTEMA GIURIDICO E GIUDIZIARIO”

21– 22    BUIO IN SALA (CINEMA)COND. PIERCARLO FABI

“QUANDO SI SPEGNE LA LUCE, SI ACCENDE IL  GRANDE SCHERMO PER RACCONTARE LA STORIA, LA CULTURA  E LA NOSTRA VITA QUOTIDIANA CON LA GRANDE BELLEZZA DELLA FANTASIA CINEMATOGRAFICA.”

 

Articolo a cura di Annalisa Colavito