Radio Don Bosco in Madagascar: una voce pulita in un mondo corrotto

Radio News

Radio Don Bosco in Madagascar: una voce pulita in un mondo corrotto

Il Madagascar è uno stato insulare dell’oceano indiano, un paese difficile,  più complesso dell’Italia e di molti paesi europei. Una nazione che versa in uno stato di forte precarietà politica, tuttavia, i malgasci sono un popolo calmo e positivo malgrado tutte le difficoltà. E anche nelle tempeste sociali più vive e meno conosciute, il medium radio si staglia in tutta la sua bellezza.

Tutto comincia nel 1981 quando i salesiani approdano in Madascar per la realizzazione di un bel progetto umanitario e, da subito si distinguono per il forte impegno nella Comunicazione Sociale. A tal punto che nel 1991 il gruppo salesiano  matura l'idea di fondare una radio per evangelizzare, educare e promuovere socialmente. Il progetto si concretizza nel 1994 nella capitale Antananarivo  e la radio viene chiamata “Radio Don Bosco” in ricordo del Santo Giovanni Bosco. Il claim della radio ne contraddistingue il programma: Più l'ascolto e più la amo.

Nel 1996 l’inagurazione ufficiale e l’inizio delle trasmissioni on air. Filo conduttore di questa nuova realtà comunicativa cristiana senza fini di lucro,  resta la libertà d’espressione e l’alto fine educativo. Una radio per giovani malgasci, fatta dai giovani malgasci che si ispira ad alti ideali di trasparenza, uguaglianza e promozione sociale.

Radio Don Bosco, tra le prime emittenti private del Paese, è la Radio che parla a tutti, dalla Capitale ai piccoli e sperduti villaggi di campagna.

Il progetto Resat, partito nel 2003 ed, ideato da Radio Don Bosco su richiamo della Conferenza Episcopale del Madagascar,  si prefigge l’obiettivo di creare una rete solidale di 21 radio cattoliche nel Paese, ripartite per ciascuna diocesi.

Per ora sono 16 le radio diocesane che trasmettono. Oltre alla programmazione locale,  queste radio  ritrasmettono anche i  programmi di Radio Don Bosco sia in diretta che in differita nelle varie regioni del Madagascar. I Notiziari, i programmi educativi, di sviluppo e religiosi possono essere ascoltati in tutta l'isola. Si stima che più di 3milioni di ascoltatori seguano questi programmi a carattere nazionale.

Oggi negli studi di Antananarivo lavorano una trentina di persone e i programmi sono interamente in lingua malgascia, improntati all’imparzialità dell’informazione e alla valorizzazione degli ultimi.

Se desiderate contribuire al sostegno economico delle varie iniziative che la radio progetta, potete inviare le vostre donazioni al C/C N. 36885028, intestato a FONDAZIONE DI RELIGIONE DON BOSCO NEL MONDO - RAMO BENEFICENZA ONLUS - VIA DELLA PISANA, 1111 - 00163 ROMA RM (inserendo nella causale RADIO DON BOSCO MADAGASCAR). Per ogni ulteriore informazione sulla Radio, potete consultare il sito ACS-ITALIA.org o direttamente il sito ufficiale: RadioDonBosco.org

Articolo a cura di Nicoletta Zampano