Radio MokoLab: parte la nuova stagione

Radio News

Radio MokoLab: parte la nuova stagione

Da tre mesi è ripartita una nuova stagione di Radio MokoLab. Direttamente dallo YKStudio a Bresso (Mi), si sono riaccesi i microfoni della radio web milanese.

Il suo Capitano Moko e la sua ciurma sono ripartiti per la seconda stagione con tante novità.

Non poteva ovviamente mancare l’appuntamento fisso del lunedì sera dalle 21 alle 22 con This is mokolab. Le esperienze di Moko e degli ascoltatori legate tra loro da canzoni ascoltate durante la settimana appena trascorsa e condivise sui Social della stessa radio dai suoi ascoltatori. Tanti ospiti direttamente in studio e tanta interazione con la chat in diretta saranno il vento che spingerà questa grande nave.

Radio Mokolab sta lavorando anche all’ampliamento totale del palinsesto con diffusione musicale H24 e la confermatissima presenza a Radio 105 del Capitano Moko, consentirà di portare tante novità anche nel mondo sotterraneo di This is moklab.

In tre mesi di dirette sono arrivati tanti ospiti tra cui, il cantante dei Pipers Stefano De Stefano, il duo degli Abbraccio Nucleari Rahma Hafsi e Marco Rigamonti e lo Youtuber Andrea Rizzo.

Ciliegina sulla torta è stata la presenza di Max Baffa direttamente dagli studi di Radio 105. Max che ha promesso di ritornare presto, ha svelato segreti dal mondo della radio e curiosità sul capitano Marco Galli conduttore del programma più ascoltato d’Italia in diretta su 105.

Altra grande novità riguarda l’ampliamento del team con Lozan in redazione. Giovane milanese che sarà sempre presente durante la diretta del lunedì sera unendo ancor di più la radio con i suoi ascoltatori. Passo dopo passo, da sottoterra, con l’idea di crescere ogni giorno, questo lo spirito della web radio più underground d’Italia.

Che dire, in bocca al lupo a Moko e alla sua ciurma per la nuova stagione, che vuole far fare il salto di qualità ad una radio web unica nel suo genere, per la condivisione musicale, per la comunicazione audio e video in ogni tipo di social, ma anche e soprattutto, per il forte legame di appartenenza che Moko riesce a creare con il suo pubblico, o meglio, marinai, come si chiamano tra di loro i tanti ascoltatori.

Non resta che scaricare l’App (Radio mokolab su iOS e Android, gratis) o collegarsi al sito www.spreaker.com/mokolab per iniziare il viaggio. Per ogni altra informazione è attiva la mail gomokolab@gmail.com.

Comunicato stampa Radio MokoLab