Radio Radicale ha un nuovo Direttore: Alessio Falconio

Radio News

Radio Radicale ha un nuovo Direttore: Alessio Falconio

Aria di novità in casa Radio Radicale. Cambio di guardia nella direzione dell’emittente “talk”, sempre attenta e vicina costantemente alle questioni e agli eventi appartenenti al mondo della politica e dell’attualità in toto, senza filtro, ma facendo luce sulle problematiche che maggiormente scuotono l’opinione pubblica.

Una radio al servizio degli ascoltatori, in grado di rendere partecipi coloro che sono impossibilitati a partecipare personalmente alle vicende parlamentari e non solo, grazie alla messa in onda delle sedute in diretta dalle due Camere. Un’informazione completa che sulla scia del “claim”, “Conoscere per deliberare”, si propone di presentare i fatti  in maniera obiettiva e senza inutili “interpretazioni” giornalistiche.

Alla base del fitto lavoro giornalistico approntato da Radio Radicale uno staff redazionale abbastanza ricco, alla cui guida come direttore responsabile sinora vi è stato Paolo Martini, il quale ha da poco rassegnato le sue dimissioni; ed è proprio a Martini che è subentrato  Alessio Falconio, ad annunciarlo è la stessa emittente mediante un comunicato stampa.

Non proprio una “new entry” quella di Falconio, essendo quest’ultimo già presente nella redazione “radicale”, impegnato nel ruolo di corrispondente dalla Camera dei deputati e dal 3 febbraio scorso è ufficialmente il nuovo direttore responsabile.

In ogni caso, l’intera azienda  rivolge a Paolo Martini i più veri e sentiti ringraziamenti per il lavoro svolto nel corso di questi anni. Un lavoro scrupoloso e attento di cui ora dovrà farne carico Alessio Falconio, cercando sempre di rendere chiaro e vivo il principio cardine di Radio Radicale, a cui si faceva riferimento, in nome di quell’informazione che possa essere veritiera e quindi fedele all’evolversi delle vicende sociali che quotidianamente coinvolgono anche i cittadini, spesso, aggiungo a malincuore, passivi “spettatori”.

Articolo a cura di Maurizio Schettino