La Radio, il Suono: una Mostra Scambio per gli amanti della radio

Radio News

La Radio, il Suono: una Mostra Scambio per gli amanti della radio

Siete appassionati di radio d’epoca, apparati per radioamatori, surplus militare, antenne, dischi in vinile, valvole, amplificatori, casse acustiche, giradischi?

In tal caso, vi invito a prendere parte alla seconda edizione di “La Radio, il suono”, la mostra scambio, organizzata dall’Associazione culturale Quelli della radio e dedicata al mondo radiofonico e dell’Alta Fedeltà, che si svolgerà a Borgo Faiti (LT) presso il Museo di Piana delle Orme dal 9 all’11 marzo e dal 29 al 30 settembre prossimi.

Due appuntamenti da non perdere per chi avesse voglia di fare un tuffo nel passato e ritrovarsi a tu per tu con un oggetto che possedeva da piccolo e che ora gli verrà servito su un piatto d’argento. Sarà possibile, infatti, visitare vecchie apparecchiature restaurate e perfettamente funzionanti ed informarsi sulla storia e la tecnica della radio e dell'HI-FI attraverso alcune mini conferenze.

Nella giornata di Sabato 10 marzo, invece, sarà disponibile un annullo filatelico che riproduce il monumento dedicato alla memoria di Guglielmo Marconi, realizzato dai prigionieri di guerra italiani in Inghilterra.  Una ghiotta occasione per i fan e i collezionisti della radio che potranno, gratuitamente, ricevere e condividere notizie sullo sconfinato mondo radiofonico e il tutto gratuitamente.

Parteciperanno alla mostra cinque Associazioni di settore: AIRE gruppo di Roma, ARAC di Roma, CISAR di Roma, Onda Telematica di Roma e ARI di Latina e trenta espositori qualificati in occasione del primo appuntamento con “La radio, il suono”.

A sponsorizzare l’evento saranno Radio Immagine e le riviste RadioKit, La Gazzetta dell'antiquariato e il giornale locale "Il Caffè".

L’idea di immergervi nel passato tecnologico vi stuzzica? Se è così, iniziate a parlarne su Radiospeaker.it che, in attesa dell’evento latinense, si trasforma in un punto d’incontro per voi collezionisti e fan “vetusti” della radio. Che abbondino i commenti!!

Articolo a cura di Sofia Napoletano