Radio Tykho: design da esposizione

Curiosità Radiofoniche

Radio Tykho: design da esposizione

Ci sono modelli ed invenzioni di oggetti destinati a cambiare, in piccolo o in grande, la vita delle persone. Più vengono utilizzati durante azioni abitudinarie di tutti i giorni, maggiore è il successo che hanno su scala universale.

E’ questo il caso di un modello di radio apparentemente molto semplice, ma forse per questo rivoluzionaria, che è attualmente esposta in alcuni musei più importanti del mondo (per quanto riguarda l’arte, l’architettura ed il design): il MOMA (Museum of Modern Art) di New York, il Centre Pompidou a Parigi ed il Museo di Filadelfia. Ma la cosa sorprendente, oltre all’infinità di premi e riconoscimenti ottenuti, è che con il suo successo quest’ultimo si è riuscito a guadagnare addirittura la copertina del magazine Time del 2000, dal titolo “La rinascita del design”.

Stiamo parlando di “Tykho”, un modello di radio ideato dal designer Marc Berthier per la Lexon (azienda con cui collabora da più di dieci anni). Dal punto di vista delle caratteristiche nulla di nuovo. Si tratta di una semplicissima radio in AM/FM dotata anche di un’antenna e con volume elettronico. Il funzionamento è garantito da 4 batterie, ma i segreti del successo di questo oggetto sono certamente altri. Per prima cosa le dimensioni abbastanza contenute: 14 cm x 8cm x 4 cm.

Ma certamente ciò che ha fatto sì che questo prezioso manufatto facesse fortuna a livello planetario è stata l’idea di rivestirlo completamente in gomma, così da renderlo impermeabile e consentire a chiunque di poter ascoltare la stazione radiofonica preferita anche mentre fa la doccia, potendola portare ovunque senza che l’acqua rappresentasse un pericolo ed una minaccia al suo funzionamento.

Come spesso accade, molti penseranno che non si tratti di nulla di sensazionale. Eppure le vendite ed il successo dimostrano il contrario. A quanto pare esiste ancora parecchia gente che ascolta la radio ed ama farlo anche mentre fa la doccia, senza però servirsi dei moderni sistemi (spesso costosi) come le docce con radio incorporata. C’è ancora chi ama “il rito” di avere con se un oggetto fisico e di poterlo portare dovunque, potendolo anche personalizzare con diversi colori.

Io sono tra questi, anche perché (lo giuro) proprio qualche settimana fa ho rotto la mia piccola radio facendola finire nella vasca da bagno! Quindi se volete dotarvi di un oggetto che entrerà nella storia, da portare comodamente in doccia, dal costo relativamente contenuto (intorno ai 50 euro) e dalle forme semplici (quasi stilizzate) ma accattivanti, non vi resta che divertirvi a scegliere qual è il colore ed il modello che fa per voi!

Articolo a cura di Mattia Savioni