Radio Varese: auguri per i suoi 40 anni di Storia

Radio News

Radio Varese: auguri per i suoi 40 anni di Storia

La rivoluzionaria Radio Varese nacque nel 1976. L’unica radio libera che trasmetteva con successo dalla sede di via Giuseppe Walder. Prima radio libera di spessore, curata nei minimi particolari da giovanissimi talenti.

Il suo boom di ascolti risale alla fine degli anni ’80 quando iniziò a trasmettere sulla frequenza 100,700. Nel suo palinsesto sempre una buona e raffinata selezione musicale, aggiornata periodicamente. Si passava con disinvoltura dalla cronaca, all’attualità, senza dimenticare gli ascoltatori a cui si dava spazio tra sport e politica.

La leggendaria emittente a tre scimmie vanta il pregio di annoverare nel suo storico staff decine di conduttori, giornalisti e personalità di Varese che donano prestigio al nostro Paese. A partire da due illustri antesignani di spicco come il presidente della regione Lombardia Roberto Maroni e il giornalista televisivo Massimo Donelli.

Ma tanti i nomi importanti che hanno dato vita alla radio come ad esempio Massimo Malerba all’imprenditore Gigi Prevosti, dal vicecaporedattore del Corriere della Sera Marco Dal Fior agli editori televisivi locali Maud Ceriotti e Luciano Giaccari.

La radio, presieduta, in prima battuta, dall’imprenditore Sergio Lovisolo, primo presidente della cooperativa "Radio Varese" e dalla giornalista Maria Bianucci, storico direttore della radio, è stata operativa fino all’ottobre del 1990, quando venne spodestata da Radio Padania che ne acquisto le frequenze.

Attualmente la radio ha ripreso recentemente una sua identità sul web ed è gestita da una nuova generazione di giovani tenaci e appassionati. Ma ci sono ancora protagonisti della radio che ricordano aneddoti curiosi e bizzarri sul passato prestigioso di Radio Varese.

In fondo le radio locali e le web radio regalano l’opportunità e l’onere di fare squadra, cioè di creare gruppi di lavoro e amicizia, uniti e coesi. Un compito non sempre facile, ma fondamentale per formare un habitat radiofonico ricco e soddisfacente, preludio ad una vita professionale felice.

Articolo a cura di Nicoletta Zampano