Radio2: Caterpillar compie 20 anni

Programmi & Radio Shows

Radio2: Caterpillar compie 20 anni

Era il 13 gennaio 1997: su Radio2 andava in onda per la prima volta un programma che diventerà un’icona, rivoluzionario, con un occhio sempre vigile sulla realtà quotidiana, uno show satirico di intrattenimento sì, ma con l’informazione protagonista. Sono trascorsi 20 anni e oggi quel programma festeggia con orgoglio questi due decenni di successo e longevità: si tratta di Caterpillar, laboratorio sempre attivo di idee e proposte, punto di forza di Radio Rai.

Il nome rimanda al veicolo utilizzato per i lavori stradali ed edilizi e porta in sé la mission del programma: farsi strada nella radiofonia spazzando via il vecchio, sgombrandola dalle macerie dell’ormai superato concetto di varietà, portare un nuovo modo di guardare alla realtà e di coinvolgere l’ascoltatore, sfumando i contorni tra informazione e intrattenimento.

Ed ecco che a sfumare è anche la separazione conduttore-ascoltatore, perché l’ascoltatore diventa un testimone dal vivo, un inviato sul campo chiamato in causa dai conduttori, formula oggi adottata in molti programmi radiofonici e facilitata dai social network, ma meno ovvia 20 anni fa.

Quel pubblico con Caterpillar si sente partecipe, si sente parte di una comunità, fa squadra con i conduttori (oggi Marta Zoboli, Sara Zambotti, Paolo Labati e Massimo Cirri, presente sin dall’inizio), coi vari inviati susseguitesi negli anni (da Filippo Solibello e Federico Bianco, che poi diventeranno coautori, a Gianmarco Bachi, Bob Messini, Giorgio Lauro, Claudio Sabelli Fioretti, Alessandro Bergonzoni, per citarne alcuni), con la redazione (oggi composta da Sabina Cortese, Fabrizia Brunati, Francesco Stringhetti).

Caterpillar è in onda su Radio 2 dal lunedì al venerdì dalle 18.30 alle 20.00: in questi giorni la pioggia di auguri si è riversata sulla Pagina Facebook di Caterpillar, sull’account Twitter di Caterpillar, e sul suo Sito ufficiale, sia da parte di affezionati ascoltatori che da parte di chi, per più o meno tempo, è stato parte della storia del programma.

Articolo a cura di Giusy Dente