Radio2 riporta On Air il Radiofumetto con Diabolik ed Eva Kant

Radio News

Radio2  riporta On Air il Radiofumetto con Diabolik ed  Eva Kant

In occasione del cinquantenario dell’uscita del primo albo di Diabolik, il 1 novembre 1962, RaiRadio2 ripropone on air i “radiofumetti” con le voci di Luca Ward (Diabolik) e Roberta Greganti (Eva) , protagonisti di Senza Maschera e di Eva Kant, quando Diabolik non c’era.

Dal lunedì al venerdì, allo scoccare della mezzanotte, su Radio2, le avventure del Re del terrore e della sua inseparabile compagna non vi faranno dormire…

Altro grande regalo della rete per tutti gli appassionati, le storie dei due eroi della scuderia di Sergio Bonelli, Dylan Dog e Tex Willer. Francesco Prando e’ DylanDog in Necropolis e L’uccisore di streghe, on air dal 30 gennaio al 10 febbraio, sempre a mezzanotte, scaricabile gratuitamente anche in podcast sul sito radio2.rai.it.

Da oggi, 13 febbraio TexWiller in podcast, interpretato da Francesco Pannofino in Ombre nella notte. "Il cinquantenario di Diabolik era un'occasione da non perdere per rilanciare il nostro originale invito alla lettura- dice il direttore di Radio2Rai, Flavio Mucciante - i personaggi dei fumetti passano così dalle strisce di carta ai download del web e ai social network, confermando la loro vocazione di eroi senza tempo".

"Sul twitter di Radio2 (@RaiRadio2) - continua Mucciante - Diabolik ed Eva per la prima volta parleranno direttamente ai fan, svelando segreti o anticipando le mosse dei loro prossimi colpi".

DIABOLIK
Nel 1962 - con la motivazione editoriale di “offrire ai pendolari  della   Stazione Nord di Milano un’avventura piena di colpi di scena da leggere in treno “ - nasce DIABOLIK, il  fumetto nero  creato dalle sorelle  Angela e Luciana Giussani. Arriva nelle edicole il 1° novembre rivoluzionando il genere a partire dal formato: comodo, pratico, da leggere ovunque . Eroe negativo - sullo stile di Fantomas, Rocambole e Arsenio Lupin – i cui tratti somatici si ispirano a quelli del celebre attore hollywoodiano Robert Taylor, Diabolik è uno dei personaggi più longevi della storia della letteratura italiana a fumetti.

Diabolik è un protagonista atipico, privo dei requisiti che appartengono agli eroi: è un ladro, ruba anche solo per il gusto della sfida, è un violento che uccide i suoi nemici, ma è affascinante, con un corpo atletico e occhi seducenti. Ha una personalità forte: è coraggioso, rapido nelle azioni, creativo e perspicace. Per gli appassionati del genere diventa un’icona amata e rispettata, un “anti-eroe” la cui fama si diffonde in tutto il mondo. Il ritmo narrativo e la costruzione degli intrecci, che si dipanano in un alternarsi di emozioni e sorprese, lo rendono quasi una leggenda culturale. Grazie all’atmosfera da thriller che lo contraddistingue e alla velocità del racconto, il personaggio delle sorelle Giussani e’ diventato un esempio di linguaggio radiofonico adatto a una programmazione seriale.

DYLAN DOG
In Italia per l'innovazione del linguaggio e per la ricerca di nuovi for Ideato da Tiziano Sclavi e pubblicato da Sergio Bonelli, sin dalla sua prima uscita nell'ottobre del 1986 con "L’alba dei morti viventi", suscita interesse e polemiche. Dylan Dog rappresenta un classico del genere horror dei fumetti: l'albo e le storie interpretate dall'investigatore dell'incubo diventano immediatamente oggetto di discussioni che coinvolgono studiosi di comunicazioni di massa ed intellettuali. Nella prima metà degli anni Novanta il fenomeno Dylan Dog si impone all'attenzione del pubblico oltre ogni previsione, superando la quota delle ottocentomila copie vendute con oltre due milioni di lettori. Si afferma la dylandogmania, il personaggio di Sclavi non è più solo un fumetto: esce dalla vignetta, diventa evento di costume, celebrato con il Dylan Dog Fest, rassegna del genere horror.

TEX WILLER
Tesse storie scelte e adattate per il pubblico di Radio2 da Armando Traverso Tex Willer arriva in edicola il 30 settembre 1948 nel formato a "striscia" : gli autori sono Gian Luigi Bonelli per i testi e Aurelio Galleppini per i disegni. Il primo Tex è un fuorilegge con un suo codice d'onore: uccide solo per difendersi. Quasi subito, però, Tex passa dall'altra parte della barricata e diventa un ranger. Grazie al matrimonio indiano con la bella Lilyth, diventa (con il nome di Aquila della notte) capo dei Navajos e strenuo difensore dei diritti degli indiani. Duro, leale, infallibile con la pistola, senza paura, Tex ama andare per le spicce, infischiandosene dei regolamenti : il "cattivo" di turno, dopo averle prese di santa ragione, confessa. Compagni di avventure, il vecchio Kit Carson, il figlio Kit e il navajo Tiger Jack.

Radiofumetti di Armando Traverso a cura di Emma Caggiano, Regia di Arturo Villone e Armando Traverso